Keystone
BRASILE
01.03.2018 - 09:460

Foresta amazzonica: approvata la legge che la riduce

Saltano diversi vincoli, amnistiati i tagli illegali. Agricoltori soddisfatti. Ambientalisti: vince la deforestazione

BRASILIA - La Corte Suprema del Brasile ha confermato importanti cambiamenti alla legislazione che protegge la foresta amazzonica, dando un duro colpo agli ambientalisti. Lo rende noto la Bbc.

La revisione, tra le altre cose, include un'amnistia per i proprietari terrieri che hanno tagliato gli alberi illegalmente e l'aumento delle zone coltivabili.

Secondo le leggi in vigore dal 1965 in Brasile, i proprietari terrieri dovevano preservare il territorio, senza coltivarlo, in una percentuale che variava dal 20% all'80% a seconda dell'area. La Corte suprema ha ridotto questi vincoli, riducendo la quantità di terra da preservare a 290'000 km quadrati, sette volte la Svizzera. E cancellando le multe per coloro che hanno rimosso gli alberi illegalmente prima del 2008.

Gli agricoltori, in questo modo, potranno coltivare la terra più vicina alle cime delle colline e alle rive del fiume, che sono particolarmente vulnerabili all'erosione se gli alberi vengono abbattuti. Ma la loro potente lobby sostiene che le nuove leggi hanno permesso una crescita continua di un settore chiave dell'economia brasiliana senza ostacoli.

Secondo gli ambientalisti, invece, la nuova normativa premierà coloro che hanno deforestato in passato ed inviterà alla deforestazione anche per il futuro.
 
 

Commenti
 
Thor61 1 anno fa su tio
All'ambiente ci ha pensato il governo brasiliano, finiremo tutti esattamente come gli abitanti dell'isola di pasqua. Nel frattempo i falsi ambientalisti e la politica che spalleggia la finanza ci svuoterà le tasche, magari per finanziare i responsabili di questo (E non solo) scempio verso la natura. ;o(((
dino 1 anno fa su tio
Vergogna, gente che pensa solo al denaro e non al pianeta, che schifo!!
sedelin 1 anno fa su tio
quando si dice MAFIA DI STATO...voilà!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 11:15:50 | 91.208.130.89