Fotolia
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
6 min
Aborti al minimo dalla legalizzazione del 1973
ISRAELE
29 min
Lieberman: «Un governo con Likud e Blu e Bianco è l'unica opzione»
STATI UNITI
39 min
Trump nomina il successore di Bolton: è Robert O'Brien
IRAN
42 min
Se attaccato, l'Iran risponderà in maniera «devastante»
LIBERIA
1 ora
Incendio in una scuola coranica, morti 26 bambini
LIBIA
1 ora
L'Ocean Viking rifiuta lo sbarco in Libia: «Non è sicura»
GERMANIA
2 ore
Nasconde in cantina per due anni la mamma morta
IRAN
4 ore
«Ogni azione ostile americana troverà immediata risposta»
IRAN
4 ore
Rohani vuole eliminare i dollari dagli scambi internazionali
RUSSIA
4 ore
Il fulmine colpisce un'auto in mezzo al traffico
THAILANDIA
5 ore
Muore un panda in uno zoo thailandese e la Cina manda gli investigatori
FRANCIA
6 ore
Metro di Parigi salta tre fermate e poi frena di colpo
UNIONE EUROPEA
6 ore
«Il rischio di una Brexit no deal è reale»
ITALIA
7 ore
Bufera sul ponte Morandi, lascia l'ad di Atlantia
ITALIA
7 ore
Venezia, schianto mortale a sud della diga di San Nicolò
ITALIA
17.08.2018 - 14:130

Cinque figli in cinque anni per evitare la prigione

Protagonista una donna rom, oggi 26enne, che nel dicembre 2006, quando ancora era minorenne, era stata sorpresa a rubare a Casteggio. Da ieri è in carcere a Firenze

PRATO - Per quasi cinque anni è riuscita ad evitare il carcere grazie alla nascita di cinque figli, uno dietro l'altro, come in un episodio del film "Ieri, oggi e domani" di Vittorio De Sica con protagonista Sofia Loren. Ieri, però, gli agenti della squadra mobile di Prato, in Toscana, l'hanno arrestata in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso il 14 agosto 2018 dalla procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Milano.

Protagonista una donna rom, oggi 26enne, che nel dicembre 2006, quando ancora era minorenne, era stata sorpresa a rubare a Casteggio, in provincia di Pavia.

Condannata in via definitiva a sei mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 160 euro per il reato di furto aggravato in concorso, dal 29 ottobre 2013 doveva essere arrestata.

L'ordine di cattura era stato soggetto a successivi e rinnovati provvedimenti di sospensione in relazione al ripetuto stato di gravidanza della donna e alla nascita dei 5 figli, l'ultimo nel maggio scorso. Da ieri è nel carcere di Sollicciano a Firenze.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 16:25:29 | 91.208.130.86