Una foto di "Regalo di Natale", in scena martedì e mercoledì al Teatro di Locarno.
LOCARNO
25.03.2019 - 17:300

"Regalo di Natale" arriva al Teatro di Locarno

Martedì e mercoledì va in scena l'adattamento teatrale del celebre film di Pupi Avati

LOCARNO - Martedì 26 e mercoledì 27 marzo andrà in scena al Teatro di Locarno lo spettacolo "Regalo di Natale" di Pupi Avati, portato sul palco da Sergio Pierattini e il regista Marcello Cotugno, con Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro di Biase.

Un tavolo verde girevole la sera della vigilia di Natale e attorno cinque attori straordinari di grande esperienza e bravura: Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro di Biase. La scelta di portare in scena a teatro l’adattamento del celebre film di Pupi Avati non è una sfida da poco. Difficile rendere su un palco il gioco del poker. Eppure Sergio Pierattini e il regista Marcello Cotugno ci riescono.


Una foto di "Regalo di Natale", in scena martedì e mercoledì al Teatro di Locarno.

Molto potente la recitazione, tante le emozioni, le reazioni suscitate nello spettatore. Si racconta sul palcoscenico la storia di quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, che la notte del 25 dicembre s'incontrano per giocare una partita a poker. Viene coinvolto nel gioco da Ugo anche l'avvocato Santelia, un facoltoso industriale; il più ricco degli amici è invece Franco, proprietario di un cinema a Milano, l'unico ad avere le risorse economiche per poter entrare in competizione con l'avvocato. Tra Franco e Ugo i rapporti diventano tesi e il primo si lascia persino tentare dall'idea di rientrare a casa; la somma in gioco, che gli sarebbe utile alla ristrutturazione del cinema, alla fine lo convince però a restare. La partita, in origine amichevole, finirà per mettere in campo il bilancio della vita di ognuno dei personaggi tra fallimenti, sconfitte, tradimenti, menzogne e inganni.

In palio su quel tavolo non c’è solo la posta ma, soprattutto, ci sono amicizie di vecchia data, le frustrazioni di una vita, i rancori e le vendette. Un bilancio di mezz’età per ognuno dei quattro che se all’inizio sembra un’allegra serata maschile tra battute, sigarette e whiskey, man mano che la partita prosegue e che il tavolo gira, come fosse la ruota della vita, emergono le meschinità dei partecipanti, con il colpo di scena finale.

Durata dello spettacolo: 2 ore con intervallo. Prevendita e info: Organizzazione Turistica Lago Maggiore e Valli, tel. 091 759 76 60 oppure sul sito www.teatrodilocarno.ch

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 01:51:56 | 91.208.130.86