ULTIME NOTIZIE Agenda
LUGANO
5 ore
Rinviata la mostra "Monet, Cézanne, Van Gogh..."
A causa della situazione d'incertezza legata al coronavirus, l'esposizione è stata posticipata al 10 maggio
LUGANO
10 ore
"Ghost - Il Musical" arriva al LAC
Lo spettacolo è previsto per venerdì 6 e sabato 7 marzo
CHIASSO
16 ore
Michael Dotson in concerto stasera al Murrayfield Pub
Il bluesman è tra i più apprezzati sideman della scena di Chicago.
LUGANO
1 gior
"Piccoli omicidi" nel weekend al Teatro Foce
Sabato e domenica va in scena lo spettacolo con gli allievi del progetto LAB del MAT.
LUGANO
1 gior
Al LAC arriva "Il piccolo spazzacamino"
LuganoMusica presenta la prima opera dedicata ai bambini. L'appuntamento è per questa domenica
LUGANO
1 gior
È arrivata l'ora delle audizioni de "Il Barbiere di Siviglia"
Sabato e domenica si forma la squadra dell’Opera studio internazionale “Silvio Varviso”.
LUGANO
2 gior
«Così la matematica ci aiuta a capire il mondo»
Singolare conferenza di Gianfranco Arrigo in programma al LAC. L’appuntamento è per giovedì 5 marzo alle 18
ASCONA
2 gior
Il grande Maceo Parker tra i protagonisti di JazzAscona
Il tour europeo del leggendario sassofonista prenderà avvio proprio dal Ticino.
LUGANO
2 gior
Lambert in concerto allo Studio Foce
Venerdì 28 febbraio il talentuoso pianista affascinerà il pubblico ticinese
BELLINZONA
3 gior
Sconfinare, un nuovo festival arriva in città
Si terrà dal 19 al 22 marzo e si preannuncia molto interessante
LUGANO
3 gior
Eccoci all'ultima delle "Roland Gaggios Ping Pong Nights"
Come sempre, i temerari con completi da tennis anni '80 saranno i benvenuti.
LOCARNO
06.08.2018 - 12:000
Aggiornamento : 08.08.2018 - 10:48

"Scuole senza frontiere" al Locarno Festival

La giornata dedicata alle realtà formative è in programma il 9 agosto

LOCARNO - Il Locarno Festival dedica, come consuetudine, una giornata alle realtà formative. ‘Scuole senza frontiere 2018’ avrà luogo giovedì 9 agosto, dalle 9.30 alle 16, nella cornice del PalaCinema. L’evento proporrà una rassegna di film realizzati da scuole ticinesi, italiane e internazionali. Nel corso della giornata saranno proiettati i più recenti lavori prodotti dal Conservatorio internazionale di scienze audiovisive, Accademia di Architettura (USI), Centro Sperimentale di Cinematografia e, per la prima volta, del CILECT di cui fanno parte sia CISA sia CSC. Dalle 12.15 alle 13.15 nella Sala Multiuso del PalaCinema il pubblico potrà inoltre assistere a una tavola rotonda dal titolo ‘Cinema e salute’ curata dalla Fondazione Filmagogia.

Il programma inizierà alle 9.30, nella sala 3 del PalaCinema, con la proiezione delle opere finaliste del CILECT Prize. Il Centre international de liaisons des écoles de cinéma et de télévision, fondato a Cannes nel 1954 da Marcel L’Herbier, include le 180 scuole di cinema e televisione più titolate al mondo, in 65 paesi e 6 continenti. Il CILECT si occupa di promuovere e sviluppare i più alti standard educativi legati alla formazione e alla ricerca per il cinema, la TV e la multimedialità; organizza forum internazionali per riflettere sulle migliori pratiche in materia d’arte, pedagogia e metodologia della formazione.

La mattinata proseguirà con i lavori degli studenti del CSC (Centro di cinematografia). Si tratta della più importante istituzione italofona d’insegnamento, ricerca, sperimentazione e conservazione nel campo della cinematografia, con documentari, fiction, pubblicità e animazione.
La scuola proporrà a Locarno una panoramica di corti realizzati dagli allievi delle sedi di L’Aquila, Milano, Palermo, Roma e Torino.

La programmazione proseguirà con due opere del CISA. Il Conservatorio internazionale di scienze audiovisive, è una Scuola Specializzata Superiore di durata biennale che rilascia il diploma di Design visivo – Film, seguita da un anno di specializzazione in Regia, Fotografia cinetelevisiva, Sound design, Montaggio e Producer creativo, che porta al postdiploma federale di Cineasta cinetelevisivo. Il CISA, Academic partner del Locarno Festival, si caratterizza come una scuola nella quale si sperimentano nuove forme espressive, si realizzano cortometraggi e dove il cinema si impara facendolo, secondo il metodo del learning by doing.
Il documentario e la fiction a tema “cinema e salute” proposti dal CISA in conclusione della mattinata, serviranno a introdurre la tavola rotonda, curata dalla Fondazione Filmagogia, che avrà luogo dalle 12.15 alle 13.15. La tesi dell’incontro sarà: il cinema fa bene? Studi hanno dimostrato che la settima arte può essere uno strumento vincente per la cura dei disadattamenti psico-sociali, problematiche DSA e disturbi dello spettro autistico. Durante questo evento sarà assegnato anche un premio (nell’ambito della rassegna ‘Diversamente’ promossa da SUPSI) alla migliore sceneggiatura per un filmato volto ad approfondire tematiche sociali, sanitarie e di umana consapevolezza sul tema ‘Cinema e salute’.

Il programma del pomeriggio, che avrà luogo dalle 13.30 alle 16 nella Sala 1 del PalaCinema, aprirà con altre opere prodotte da studenti CISA nel 2018.
Seguirà la proiezione di otto lavori realizzati dagli allievi dell’Accademia di architettura di Mendrisio (USI), con la cattedra in Stili e tecniche del cinema di Marco Müller, che propone il laboratorio ‘Filmare l’architettura’, condotto da Heinz Emigholz, uno dei maggiori registi europei di architettura. Quest’anno, sotto la sua guida, gli studenti hanno composto un mosaico di sguardi attorno alla figura e all’opera dell’architetto Mario Botta.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 22:04:35 | 91.208.130.89