Lettore tio/20minuti
+ 32
LUGANO
14.09.2019 - 17:290
Aggiornamento : 16.09.2019 - 09:01

Fumogeni e insulti sotto lo stabile della Lega e contro la Polizia

Nonostante la manifestazione dei molinari si sia svolta sostanzialmente in modo pacifico, non sono mancati momenti più concitati

1 mese fa Oltre 500 «contro l'oppressione e il nulla che avanza»

LUGANO - Nonostante la manifestazione dei molinari si sia svolta sostanzialmente in modo pacifico, un cambio di registro si è notato con il passaggio del corteo in via Monte Boglia. Giunti sotto lo stabile della Lega, infatti, alcuni manifestanti hanno lanciato dei fumogeni lasciandosi "sfuggire" epiteti poco generosi nei confronti del sindaco di Lugano.

«Un bacione ai manifestanti dei “centri sociali”, che in mancanza di idee originali per l’ennesima volta hanno svolto la loro manifestazione non autorizzata davanti alla nostra sede, con annessi soliti danneggiamenti e slogan pro frontiere spalancate», ha replicato Boris Bignasca sulla sua pagina Facebook. «Se volete lottare per i ticinesi - ha quindi proseguito in tono di sfida -, fate un partito e vediamo quanti voti prendete...».

Un altro scambio più acceso si è registrato poco più avanti, quando il corteo si è confrontato con un blocco di polizia sulla "linea rossa" che delimitava l'area non accessibile. Anche qui non sono mancati insulti e lanci di fumogeni. La situazione, fortunatamente non è degenerata ulteriormente. 

Lettore tio/20minuti
Guarda tutte le 27 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 07:05:54 | 91.208.130.89