lettore tio/20minuti
Thai Airways ha dovuto cancellare molti voli
+ 3
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
5 ore
Limitare immigrazione, l'iniziativa UDC non fa breccia
ZURIGO
9 ore
Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena ridotta per lui
SVIZZERA
11 ore
La legge sul diritto d'autore «è pronta per il voto finale»
SVIZZERA
11 ore
Avaloq ristruttura: minacciata una trentina di posti di lavoro
BASILEA CITTÀ
11 ore
Deragliamento causato dall'azionamento di uno scambio
GINEVRA
12 ore
«Solo insieme l'umanità riuscirà ad affrontare le sfide del futuro»
SVIZZERIA
12 ore
Gli automobilisti svizzeri sono molto restii a cambiare assicurazione
SVIZZERA
12 ore
Donazione di sperma: «Ora si può sapere chi è il padre»
SVIZZERA
13 ore
Raccolte in meno di 5 mesi le firme per i ghiacciai
SVIZZERA
14 ore
Più soldi per promuovere lo sport
SVIZZERA
15 ore
Roche si dice pronta a compensare le perdite causate dai biosimilari
SVIZZERA
15 ore
Scorie radioattive, autorizzate le perforazioni nel Giura
ARGOVIA
16 ore
A 18 anni perde la vita sulla moto
SVIZZERA
16 ore
Gli allievi maschi svantaggiati dalla scuola svizzera?
SVIZZERA
16 ore
Ed infine (non) arrivano... i droni
SVIZZERA / CINA
28.02.2019 - 13:330

«C'è una rivolta, e la compagnia aerea è sopraffatta»

Decine di voli tra Bangkok e l'Europa sono stati cancellati a causa del conflitto tra India e Pakistan, che ha vietato di sorvolare il suo territorio

ZURIGO - Il conflitto territoriale nel Kashmir tra India e Pakistan sta avendo ripercussioni inaspettate su molti viaggiatori svizzeri attualmente bloccati all'aeroporto di Bangkok. Il Pakistan ha chiuso il suo spazio aereo mercoledì, inchiodando a terra molti voli da e per l'Europa.

André e David, vallesani in vacanza, lo hanno scoperto in aeroporto, mercoledì sera. «Il nostro volo Thai Airways per Milano è stato cancellato. Abbiamo dovuto gestirci da soli, la compagnia era completamente sopraffatta. I viaggiatori erano in rivolta», racconta André.

I due vallesani hanno avuto la fortuna di trovare un hotel disponibile nelle vicinanze, mentre altri hanno dovuto dormire in aeroporto, con la speranza di essere sistemati su un volo il giorno successivo.

«Abbiamo sentito che la Thai Airways non sbloccherà la situazione prima del 3 o 4 marzo, e che Swiss è al completo fino al 2», aggiunge André. Anche la compagnia aerea svizzera ha subito due cancellazioni di voli, con conseguenti disagi per circa 900 passeggeri. Decisamente peggiore la situazione alla Thai Airways che vede colpiti oltre 5mila viaggiatori.

«Montagne di bagagli» - I due vallesani hanno deciso di non fare affidamento sulla compagnia per essere piazzati su un altro volo. «Abbiamo appena passato la dogana, partiamo alle 17:30 per Hong Kong, dove prenderemo un volo per Milano con un'altra compagnia», spiega il vallesano al telefono. Secondo lui, la situazione all'aeroporto è sempre tesa: «Ci sono montagne di bagagli, l'atmosfera è incandescente».

La Thai Airways, intanto, ha annunciato che la Cina ha aperto il suo spazio aereo e che i voli potrebbero riprendere evitando il Pakistan dal nord.

keystone
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 03:22:16 | 91.208.130.89