SAN GALLO«Non sappiamo come sia potuto accadere»

02.05.21 - 08:22
Parlano i genitori della ventiduenne morta fulminata nella vasca da bagno
Depositphotos (archivio)
Fonte 20 Minuten / Patrick McEvily e Monira Djurdjevic
«Non sappiamo come sia potuto accadere»
Parlano i genitori della ventiduenne morta fulminata nella vasca da bagno
Mentre si trovava immersa nell'acqua, le è caduto in acqua il telefonino in carica

GOSSAU - Stava facendo un bagno, quando lo smartphone in carica le è caduto in acqua. Ed è morta fulminata. La tragedia è avvenuta giovedì sera a Gossau, nel Canton San Gallo, e le autorità locali ne hanno dato notizia ieri. La vittima è S.*, una cittadina svizzera di ventidue anni.

La giovane viveva con i genitori, che l'hanno trovata morta nella vasca. «Siamo tutti sotto shock» afferma il padre, sentito da 20 Minuten. «Non sappiamo come sia potuto accadere, dobbiamo ancora elaborare il tutto».

Nella giornata di ieri parenti e conoscenti si sono riuniti a casa della giovane, per manifestare il proprio cordoglio alla famiglia. E le condoglianze corrono anche sui social media. Tra gli altri, su Facebook c'è chi scrive: «Questo è il giorno più triste. Il cielo piange per un suo angelo». Una parente augura invece molta forza alla madre.

La ventiduenne aveva concluso, tre anni fa, un apprendistato in un negozio locale. Il responsabile dell'attività si dice sconvolto dalla notizia della morte: «Era una giovane molto in gamba ed era molto apprezzata, sia da clienti che dai suoi colleghi».

L'incidente è ora al vaglio delle autorità. Come fa sapere la polizia cantonale sangallese, per fare luce sull'episodio sono stati interpellati anche gli specialisti dell'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI).

*nome noto alla redazione

NOTIZIE PIÙ LETTE