Keystone - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
49 min
«Pensione anticipata a 62 anni anche per fabbri e metalcostruttori»
Lo chiede una petizione corredata da 405 firme promossa da Unia.
LUGANO
1 ora
Colpì la giornalista con una testata, identificata dalla polizia
Si tratta di una 20enne svizzera domiciliata nel Luganese che il 30 novembre manifestava contro le restrizioni Covid
LUGANO
2 ore
La prima neve è arrivata
Da Chiasso a Mendrisio fino a parte del Luganese i primi timidi fiocchi stanno scendendo dal cielo
LUGANO
2 ore
«Concreti indizi di un movente estremista»
La 28enne di Vezia resta in carcere, arresto confermato dal giudice. L'avvocato: «Serve una perizia psichiatrica»
BELLINZONA
2 ore
Picchiato e poi chiuso in casa dagli "amici"
Nuovi dettagli sulla lite di stamattina in un appartamento. I vicini: «C'erano già stati problemi»
CANTONE
2 ore
Il dialogo tra Cantone e Comuni funziona
Nella quarta seduta della Piattaforma si è parlato di crisi sanitaria, ma anche di votazioni e commesse pubbliche
PONTE CAPRIASCA
3 ore
Nasce una nuova lista civica
Si chiama "Ponte c'è!" e punta al cambiamento
MINUSIO
5 ore
Traslato il nuovo ponte sul torrente Navegna
Un lavoro di precisione conclusosi con successo. La sostituzione del vecchio ponte in ferro erano iniziati a primavera
LUGANO
6 ore
È morto il dietologo dei Vip
Si è spento a Lugano Henri Chenot, naturopata che curò Maradona e Pavarotti
CANTONE
6 ore
Affitti commerciali: «Il Cantone intervenga»
Se Berna non fa sconti, il Ps chiede a Bellinzona di aiutare le imprese
LOCARNO
6 ore
Illuminare la Città Vecchia per accendere la magia del Natale
Decorare le finestre degli stabili con una candela, una lanterna o altro ancora, per creare una nuova tradizione locale.
CANTONE
7 ore
Ritornano i corsi per imparare a «studiare meno, ma meglio»
Anche nel 2021 torna il progetto di Pro Juventute dedicato ai ragazzi delle Scuole Medie.
CANTONE
7 ore
Nuovo orario, nuovi convogli
Otto Flirt TSI arriveranno già in dicembre. Da aprile 2021 le corse giornaliere TILO saranno 478 (ora sono 383)
CANTONE
8 ore
Nuovo calo di pazienti negli ospedali
Nelle ultime 24 ore 18 persone sono state ricoverate nelle strutture sanitarie cantonali, mentre 26 le hanno lasciate.
FOTO
BELLINZONA
9 ore
Violenta lite in appartamento, la polizia cerca i responsabili
Un 25enne domiciliato nel Luganese ha riportato leggere ferite. Prima di andarsene, lo avrebbero chiuso dentro
MENDRISIO / CHIASSO
9 ore
Autosili gratis per dieci giorni
Per favorire commerci e negozi non bisognerà pagare per accedere ai posteggi di via Zorzi e via Municipio
CANTONE
10 ore
«Immensa soddisfazione» per il matrimonio per tutti
Imbarco Immediato pronta ad affrontare un referendum: «Saremmo ancor più soddisfatti se si esprimesse il Popolo».
BELLINZONA
11 ore
«Vado avanti a morfina, chiedo giustizia»
Continua la lotta di un 30enne contro il medico che lo ha operato alla schiena: «Io, danneggiato. E nessuno risponde».
SVIZZERA
12 ore
«È così difficile capire che il sesso senza consenso è uno stupro»?
Intervista a Roberta Schaller, criminologa di Zurigo, che accusa: «La legge svizzera è inadeguata per i reati sessuali»
FOTO
CANTONE
12 ore
In Ticino di cose da fare ce ne sono... almeno 104
Nicole e Mauro si sono inventati un metodo per rompere la routine. Per condividerlo hanno creato su IG "104things2do"
BELLINZONA
13 ore
Un nuovissimo flagship store Belotti nel cuore della Città
Il negozio, un concept modernissimo, esprime tutta la filosofia dei 5 sensi.
CANTONE / ITALIA
21 ore
"Un buono Amazon da 150€". Ma è una truffa
Nelle scorse settimane molti hanno condiviso nelle stories uno screenshot taggando un profilo fake
LUGANO
23 ore
Cinquanta abeti dentro il Municipio
Così Lugano ha festeggiato oggi l'accensione dell'albero, con un concerto in diretta streaming
LUGANO
1 gior
Chiude lo Spazio 1929
Il coworking culturale di Lugano era «in difficoltà economiche» e abbassa la serranda
CANTONE / SAN GALLO
1 gior
Pronta al via, la SOB crea «oltre 200 posti di lavoro», ma non in Ticino
Dal 13 dicembre la società sangallese opererà sulla tratta panoramica del Gottardo.
CANTONE
1 gior
«Non giochiamoci nonni e genitori per un Natale»
Covid-19: l'imprenditore e musicista Antonio Andali ospite di piazzaticino.ch. Guarda la video intervista.
CANTONE / SVIZZERA
20.11.2020 - 06:000

«Pronti ad accogliere pazienti di cure intense da altri cantoni»

In tutta la Svizzera ci sono ancora 314 letti disponibili. Ma potrebbero rendersi necessari spostamenti sovraregionali

L'UFSP: «Dall'Italia invece non è arrivata nessuna richiesta ufficiale. Se pervenisse, verrà esaminata».

BELLINZONA - «Gli 876 letti per terapia intensiva certificati e riconosciuti dalla Società svizzera di medicina intensiva (SSMI), normalmente disponibili in Svizzera per il trattamento degli adulti, attualmente sono praticamente tutti occupati». È questa la frase che ha creato scalpore ieri, soprattutto in Italia. Perché in Svizzera i media avevano riportato la comunicazione della SSMI interamente: «Oltre alla creazione di nuovi posti, il sovraccarico ha potuto essere evitato grazie al rinvio di operazioni non urgenti».

Ancora 314 letti liberi in cure intense - La situazione, seppur delicata, non è così tragica. Lo ha confermato il consigliere federale Alain Berset in conferenza stampa da Lugano: «Ci sono 511 persone affette da Covid-19 nelle cure intense, 315 con altre patologie. Abbiamo ancora 314 letti liberi» (dato del 18 novembre). La preoccupazione, piuttosto, è per il personale di cura: «Ogni letto in cure intense ha bisogno di personale specializzato e oggi è questo che ci preoccupa». 

Trasferimento di pazienti tra cantoni - Negli scorsi giorni i Cantoni hanno ricevuto l'appello: «Effettuate trasferimenti sovraregionali di pazienti a partire da un’occupazione dell’80%, per mantenere la capacità d’accoglienza regionale». Una procedura per cui anche il Ticino ha dato la sua disponibilità, come confermato dal direttore della Divisione della salute pubblica, Paolo Bianchi: «Abbiamo definito una procedura di valutazione e decisione, un protocollo. Non per forza ce ne sarà bisogno, ma siamo pronti e se il tasso di occupazione dei letti da parte dei pazienti ticinesi, così come l'evoluzione del fabbisogno lo consentirà, lo potremo fare». Quella del trasferimento di pazienti in altri cantoni è anche una questione di «reciprocità e spirito di solidarietà». Durante la prima ondata tre ticinesi sono stati accolti Oltralpe. Ma - precisa l’avvocato - «non bisogna dimenticare che si tratta di un’operazione che comporta dei rischi. Non è tutto facile come sembra. Bisogna tenere in considerazione le difficoltà e i rischi sanitari del trasporto di pazienti che sono molto complessi». Si tratta infatti di persone il cui stato di salute è precario. Il direttore del Dipartimento della sanità e della socialità, Raffaele De Rosa, ha confermato che «a oggi in Ticino non ci sono pazienti da altri cantoni, ma se servirà saremo solidali».

Nessuna richiesta (ufficiale) dall'Italia - Ma nel nostro cantone si è parlato molto anche della situazione sanitaria della vicina Lombardia. «Nel triangolo Como-Monza-Varese siamo al limite delle possibilità e del collasso», aveva detto la scorsa settimana Claudio Zanon, direttore sanitario dell'ospedale Valduce di Como. E aveva poi lanciato l'appello alla Svizzera: «Se gli ospedali possono dare una mano che ci contattino, o contattiamo noi loro, ma se tra Paesi confinanti ci diamo una mano è meglio perché quello che succede oggi a noi potrebbe capitare a voi domani». Una richiesta che per ora si è fermata solo ai media. «Ufficialmente all’Ente ospedaliero cantonale (EOC) non è arrivata alcuna richiesta in questo senso - precisa Mariano Masserini, responsabile del servizio comunicazione -. Ma sono richieste che devono passare attraverso i canali istituzionali tramite le autorità sanitarie dei paesi coinvolti». E da Berna fanno sapere: «Attualmente l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) non è a conoscenza di richieste di trasferimento di pazienti covid dall'estero. Nel caso in cui verranno avanzate, la Svizzera le esaminerà. L'UFSP è comunque in contatto regolare con tutti i Paesi confinanti, compresa l'Italia».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Floriana Zamaroni 1 sett fa su fb
Basta che poi le casse malati non di rifanno sui ticinesi come quest'anno.
Sylvan Rusca 1 sett fa su fb
Incredibile c'è chi riesce a fare il razzista anche con i nostri concittadini. Forse un qualche "ticinese per convenienza" si dimentica che siamo un Cantone svizzero.
Julio Dieguez 1 sett fa su fb
Una parte dell'umanità non riesce a vivere senza le tragedie, le ama e le cerca, non può farne a meno... il tutto va bene o sta migliorando le infastidisce! Un bicchiere a metà c'è chi lo vede mezzo vuoto e chi mezzo pieno, la differenza tra i primi e i secondi è abissale, i pessimisti non riusciranno mai a riempirlo.
Lorenzo Negretti 1 sett fa su fb
1. Si nega... 2. Si minimizza 3. È colpa dei frontalieri 4. È colpa degli zucchini Poi,i paesi confinanti chiudono le frontiere e quindi da qui si passa al... 5. Ce l'hanno tutti con noi...🙄 Chiudo...
Sandra Rezzonico 1 sett fa su fb
Mamma mia che commentacci tanto per cambiare! Io essendo Svizzera sono molto felice di vedere che c'è collaborazione tra Cantoni e solidarietà reciproca, siamo un solo Paese per chi se lo fosse dimenticato... ❤️
Daniela Gian 1 sett fa su fb
Sandra Rezzonico anche perché le cose cambiano e non è detto che chi, oggi, può aiutare, domani non abbia bisogno di quell'aiuto. Il covid insegna anche questo.
Alex Polli 1 sett fa su fb
Sandra Rezzonico esattamente
Paola Gregorio 1 sett fa su fb
Sandra Rezzonico esatto! A marzo/aprile se non erro alcuni pazienti ticinesi sono stati curati oltre Gottardo, e immagino anche che grazie ai nostri connazionali molti alberghi, campeggi e ristoranti hanno potuto respirare un po’!
Alex Polli 1 sett fa su fb
Paola Gregorio Eh già
Paola Gregorio 1 sett fa su fb
Alex Polli senza contare che da anni molti ticinesi vengono curati o operati in Svizzera interna per patologie rare o particolari, cosa che mi sembra del tutto normale grazie al cielo!
Emilio Agostinetti 1 sett fa su fb
Sandra Rezzonico Bel commento, grazie. La solidarietà fra cantoni ci fa sentire più orgogliosi di essere svizzeri.
Sylvan Rusca 1 sett fa su fb
Sandra Rezzonico 👍👍 per fortuna che esiste ancora chi fa commenti intelligenti !
Dany Pellegrini 1 sett fa su fb
Bene
Francesco Lopez 1 sett fa su fb
Hanno fatto il 6 a lotto. Azz....
Franci Bia Bianchi 1 sett fa su fb
Beh certo. Durante tutta l'estate qui in Ticino avevamo il MONDO, tutti gli Oltregottardini si sono riversati nel nst Cantone, e soprattutto hanno intasato le nostre povere strade fino a provocare diversi collassi totali del traffico. A scapito di NOI che cmq dovevame lavorare enon potevamo fare a meno di usare l'auto. Purtroppo. NOI eravamo quasi esenti Covid, ricordate?! Mentre che gli Oltregottardini erano pieni di contagiati. E ora risiamo di nuovo nella situazione praticamente come a marzo 2020! Che disastro totale. Ma.... siamo pronti ad accogliere gli untori nei nst Ospedali. Sem propi ben in ciàr.
Dany Pellegrini 1 sett fa su fb
Franci Bia Bianchi gli untori...certo.... Prima ondata colpa dei frontalieri, seconda ondata hanno stato gli svizzeri tedeschi...
Daniela Gian 1 sett fa su fb
Dany Pellegrini no, i frontalieri sono una costante.
Alex Polli 1 sett fa su fb
Franci Bia Bianchi perché se da oltre Gottardo sono venuti in estate in massa giustamente i contagi aumentano dal 3 ottobre.. Suvvia basta spararle.
Pedraita Maurizio 1 sett fa su fb
Alex Polli sempre colpa degli altri😎, poi la provincia di Varese è colpa dei Ticinesi😁
Alex Polli 1 sett fa su fb
Pedraita Maurizio colpa della val Morobbia 😜😜😜😜
Julio Dieguez 1 sett fa su fb
Franci Bia Bianchi alcuni "Oltregottardini" devono aver sconfinato anche nei paesi vicini perché ho sentito che anche loro hanno avuto un aumento dei casi paragonabili al Ticino. Se trovi il tempo dovresti rovesciare qualche betoniera di calcestruzzo nel tunnel del San Gottardo, se non hai soldi possiamo organizzare una colletta. 🤣
Katia De Lucia 1 sett fa su fb
Pedraita Maurizio dai a marzo in Svizzera si diceva che era colpa dei frontalieri, in autunno un comune incolpa la Svizzera 😉😅😅😂 parità 😅😅😅😉
Wilfried Passaglia 1 sett fa su fb
Franci Bia Bianchi A parte il fatto che il Suo nome, mi corregga se sbaglio, mi sa molto di uno pseudonimo e non di un nome vero, vorrei chiederLe: ma Lei che mestiere fa e come si guadagna la vita?Glielo chiedo perchè nel Suo discorso sugli "untori" "Oltregottardini" Lei dimentica che il Ticino, almeno quello turistico, VIVE di questi "untori"(da sempre!anche prima del Covid)!ps: ancora una domanda: Lei dove fa la spesa? nel negozietto del Suo villaggio o va il sabato alla Conad, alla Benet, ecc. di Varese, Como, Ponte Chiasso, Ponte Tresa,Canobbio, ecc.. perchè là i prezzi sono meno cari?
Marilena Tiraboschi 1 sett fa su fb
Wilfried Passaglia no ma io dico per una volta dare la colpa ai cinesi no e poi ma anche basta siamo messi tutti nella stessa situazione
Konrad Galimberti 1 sett fa su fb
ma non avete strillato fino e ieri del rischio di saturazione?!
Massimo Monzani 1 sett fa su fb
Konrad Galimberti certi commenti ti potrebbero essere fatto da chiunque ma invece ..
Franci Bia Bianchi 1 sett fa su fb
Massimo Monzani .eeeh si..... infatti. No comment. Ma.... mi rifaccio al mio commento sopra ;-)
Massimo Monzani 1 sett fa su fb
Franci Bia Bianchi meno male che me lo fatto notare
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 19:16:14 | 91.208.130.85