Scuole al Burio
L'OSPITE
01.03.2021 - 23:250

Burio si, Burio no

L’opinione di quattro Membri della Commissione della Gestione di Gordola: Pietro Pedroni PPD, Stefania Perico PLR, Gabriella Scaroni PPD, Ugo Borradori PLR

Burio si o Burio no? Questo è il tormentone, che sta investendo l’opinione pubblica e i cittadini di Gordola, addirittura toglie la scena al Covid. La popolazione sarà chiamata a decidere le sorti dei futuri insediamenti scolastici di Gordola, e di certo questo è il massimo esercizio di democrazia.

Purtroppo alla popolazione anziché informazioni chiare trasparenti e oneste, che possano permettere una giusta valutazione del tema, giungono in maggior parte, solo pensieri polemici e opinioni con informazioni distorte e fuorvianti.

Noi il lungo iter politico del progetto di ristrutturazione del Centro Burio lo abbiamo vissuto da otto anni e siamo convinti delle nostre scelte, è importante ricordare come fino a circa due anni orsono tutte le forze politiche concordavano sul fatto che la ristrutturazione era la cosa migliore, per onestà di cronaca è giusto dire che solo la Sinistra era un po' nel dubbio e si riservava delle verifiche.

Perché siamo convinti che la ristrutturazione sia cosa buona e giusta: perché il complesso del Burio è bello, architettonicamente ben ideato e ben disposto e con begli spazi, a mo’ di Campus Universitario, magari poco razionale, è anche vero, di certo una scelta architettonica che oggi non si avrebbe più il coraggio di fare. (Il concetto era firmato da un grande dell’architettura ticinese Augusto Jäggli!)

Perché abbandonarlo per andare a costruire un qualche anonimo scatolone raccogli bambini? Ristrutturiamolo, riportiamolo agli antichi splendori, ristrutturare vuol dire riportare a nuovo, rifare gli impianti deteriorati dal tempo e dall’uso, eliminare eventuali pericoli che possono essere insiti nelle strutture, coibentarne le superfici dell’involucro per ridurre i consumi di energia, esattamente come si fa nei nuovi edifici. Apportare quelle migliorie tecniche e di sicurezza oggi richieste e necessarie.

Sono procedimenti di uso corrente: a Bellinzona p. es. esempio si sta risanando il Liceo, è appena stata ultimata la ristrutturazione della Scuola di Commercio, ex caserma; sono interventi costosi ma con intelligenza si sono fatte queste scelte.

I costi inevitabilmente ci saranno, dovranno essere gestiti con parsimonia ed avvedutezza.

I problemi della convivenza “cantiere – scuola” si dovranno gestire con professionalità, ma non sarà il nostro il primo cantiere che presenta tali problematiche. La Commissione della Gestione aveva suggerito al Municipio di trattare con Riazzino, una collaborazione che potrebbe permettere di chiudere un qualche blocco per snellire le operazioni di cantiere. Il problema dell’amianto sarà da affrontare e lo sarà per la ristrutturazione come pure per la demolizione.

La non accettazione della ristrutturazione del Burio cosa comporterebbe: dare avvio alla progettazione di un nuovo edificio scolastico da posizionare dove? Grande come? Con quali contenuti? Prudenzialmente si potrebbe ipotizzare, da qui al completamento del nuovo edificio, un lasso di tempo di 6-8 anni?

Il Burio dovrà essere mantenuto in attività, e considerata la precarietà delle parti d’impiantistica e lo stato di parti strutturali dell’edificio, si renderanno necessari interventi importanti e onerosi. La palestra, per esempio, è in pessimo stato e necessita di interventi urgenti di ristrutturazione altrimenti, a breve, sarà inutilizzabile; e dopo che si fa? Gli allievi e le società sportive dove ripiegheranno? Il progetto è già pronto e il cantiere potrebbe partire la prossima estate.

La ristrutturazione permetterà interventi scaglionati e il mantenimento di tutte le attività.

Ma se il Burio sarà dismesso cosa succederà? Smantellamento degli edifici, sgomberi, sistemazione dei terreni, messa alla luce del Riale omonimo, ricerca di gente benestante che ambisca a costruirsi la villa.

È nostra convinzione, e per onestà di cronaca lo vogliamo ribadire, la ristrutturazione del Burio è per Gordola la migliore soluzione.

 




YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 05:46:17 | 91.208.130.85