Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
GAMBAROGNO
2 min
Dal sogno all’incubo: «Il mio terreno non vale più nulla»
Aveva un progetto da favola: ora si ritrova con un pugno di mosche. Il “dramma” dell’architetto Federico Peter.
CONFINE
51 min
"Bella vita" a Como, immobile sequestrato a una società svizzera
Attiva nel settore bancario, non aveva la necessaria autorizzazione.
CANTONE
1 ora
Mascherine sui treni, l'A2 ne subisce le conseguenze
Alle 6 del mattino le code raggiungevano i cinque chilometri.
SAVOSA
1 ora
Mascherine per tutti i gusti: «Così ho dato gioia ai bimbi»
Il medico Anna Sekulovski produce protezioni facciali esclusive per i suoi pazienti
CANTONE
11 ore
Tutti (o quasi) promossi dal Covid: «Ma non è stato facile»
Due bocciati e oltre mille diplomati. È finito l'anno scolastico più pazzo di sempre. Il racconto dei ragazzi
LUGANO
13 ore
Risse e assembramenti alla foce di Lugano
La polizia comunale è dovuta intervenire più volte, sia ieri sera sia venerdì
FOTO E VIDEO
ROBASACCO
14 ore
Incidente sull'A2, ferite una donna e una bambina
Sul posto la Polizia e la Croce Verde di Bellinzona
CONFINE
15 ore
Due vittime della strada in poche ore
Prima un decesso a Porlezza, poi un uomo in fin di vita nella galleria di Brienno.
CANTONE
17 ore
Giocatore positivo dopo la vacanza, una squadra in quarantena
Una compagine sottocenerina che milita nel calcio regionale dovrà stare ai box fino a giovedì prossimo.
BELLINZONA
19 ore
Sarà un 1. agosto senza fuochi?
La sezione socialista della capitale chiede di non spendere soldi «in questo momento difficile» ed essere eco-solidali
CANTONE
04.12.2017 - 16:180

Scatti salariali dei dipendenti cantonali: «Saranno riconosciuti?»

Raoul Ghisletta interpella il Consiglio di Stato in merito all’entrata in vigore della nuova scala salariale

BELLINZONA - Aumenti salariali dei dipendenti cantonali e trasparenza nella descrizione di posizioni e punteggi delle funzioni - in ottica dell’entrata in vigore della nuova scala il prossimo 1° gennaio - sono i punti su cui fa leva Raoul Ghisletta in un’interpellanza presentata oggi al Consiglio di Stato.

Sottolineando come le norme transitorie della nuova legge - approvata lo scorso gennaio dal Parlamento - si riferivano «all’entrata in vigore delle nuove normative salariali al 1 gennaio 2017» e sono quindi «superate dai fatti e nella logica», il deputato socialista chiede se ai dipendenti cantonali saranno riconosciuti l’aumento annuale e l’eventuale avanzamento di classe previsto dalla legge stipendi e dalle norme di applicazione in vigore fino al prossimo 31 dicembre.

Inoltre, in caso di risposta negativa, Ghisletta chiede pure al Governo di indicare come intenda eventualmente affrontare la «situazione caotica» che deriverebbe dall’inoltro di centinaia di ricorsi contro il mancato riconoscimento degli aumenti e degli avanzamenti.

Le domande al Consiglio di Stato

1. Ai dipendenti cantonali in servizio prima del 1. gennaio 2017 viene riconosciuto l’aumento annuale e l’avanzamento di classe, previsto per il 2017 dalla legge stipendi e dalle norme di applicazione in vigore fino al 31 dicembre 2017?

2. Ai dipendenti cantonali entrati in servizio a partire dal 1. gennaio 2017 viene riconosciuto l’aumento annuo e, per le funzioni in cui le norme in vigore lo prevedono, l’avanzamento di classe previsto dalla legge stipendi e dalle norme di applicazione in vigore fino al 31 dicembre 2017?

3. In caso di risposta negativa ai due precedenti quesiti, come intende affrontare la situazione caotica che deriverebbe dall’inoltro di centinaia di ricorsi, che contestano il mancato riconoscimento degli aumenti e degli avanzamenti maturati nel 2017 nell’aggancio alla nuova classe salariale? È disponibile a trovare un modus operandi ragionevole con i sindacati del settore pubblico che patrocineranno i dipendenti?

4. Numerosi dipendenti cantonali richiedono che, in ossequio al principio di trasparenza e della non discriminazione stabilito nella nuova legge stipendi (art. 2 cpv. 2), vengano finalmente pubblicate le descrizioni di posizione delle funzioni e i punteggi attribuiti alle varie funzioni (punteggi che determinano quale classe viene attribuita alla funzione): come e quando intende procedere il Consiglio di Stato, vista l’entrata in vigore al 1.1.2018 della nuova classificazione salariale delle funzioni?

5. È al corrente del fatto che i membri della Commissione paritetica per la valutazione della nuova classificazione delle funzioni (art. 42 della nuova legge stipendi) non hanno ancora ottenuto le schede di posizione e i punteggi delle funzioni? Intende dare il via libera alla Sezione risorse umane per la consegna di tale materiale?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Meridiana 2 anni fa su tio
Scatti automatici da abolire immediatamente perche aprifittano anche quelli che non lo meritano per niente! Chi non è d'accordo si cerchi un occupazione nell'industria privata. Metodo salariale d'epoca dei Landfogti. Buone Feste
F.Netri 2 anni fa su tio
@Meridiana Hai ragione! Questi ci vorrebbero tutti uguali, indipendentemente dal valore e dalle caratteristiche di ogni singola persona. Irreggimentati nelle schiere marxiste-leniniste! :-))
F.Netri 2 anni fa su tio
L'unica cosa che interessa a questa gente è aumentare la cifra d'affari, che per loro significa aumentare il nr. dei clienti (tesserati).
GI 2 anni fa su tio
Interpellanza "pro tessere"...evidentemente si sta facendo dura anche per loro....

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-06 08:34:10 | 91.208.130.86