Immobili
Veicoli

CONFINELavorano in Svizzera e non dichiarano in Italia, beccati 134 frontalieri evasori

14.12.21 - 23:00
La cifra sottratta al fisco ammonta a oltre 2 milioni di euro.
Depositphotos (bepsimage)
CONFINE
14.12.21 - 23:00
Lavorano in Svizzera e non dichiarano in Italia, beccati 134 frontalieri evasori
La cifra sottratta al fisco ammonta a oltre 2 milioni di euro.
Denunciati anche 3 soggetti che percepivano l’indennità di disoccupazione nonostante lavorassero in Ticino.

VERBANIA - Un'evasione fiscale per oltre due milioni di euro da parte di 134 frontalieri. È quanto scoperto al termine di un’articolata e meticolosa attività investigativa dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Verbania.

I soggetti in questione, negli anni dal 2014 al 2018, hanno omesso di denunciare tutti, o in parte, i redditi da lavoro percepiti in Svizzera.

L’attività di intelligence si è concentrata su quei individui residenti in Italia in Comuni distanti più di 20 chilometri dal confine e che al contempo sono risultati essere lavoratori frontalieri.

Per l'esattezza, sono stati identificati 113 evasori totali e 21 evasori parziali che nei tre anni presi in esame hanno omesso di dichiarare redditi per 9.606.930 euro, con una corrispondente evasione pari a 2.239.144 euro.

Gli approfondimenti hanno permesso anche d'individuare tre “lavoratori stagionali” che, convinti di non poter essere scoperti, hanno omesso intenzionalmente di comunicare le variazioni del proprio status di occupati, così da poter indebitamente percepire anche l’indennità di disoccupazione. Un comportamento che è costato loro la denuncia.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO