ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / SVIZZERA
11 min
Affitti in aumento, ma non in Ticino
Lo rivela un'analisi del portale Homegate. Nel nostro cantone nel 2020 si assiste a una flessione dell'1,2%
CANTONE
37 min
Controlli alle motoslitte: 10 multe e due denunce
Operazione di polizia, sabato, in Valle di Blenio. In tutto è stata controllata una trentina di veicoli.
CANTONE
45 min
La mobilità aziendale riparte con un sostegno alla mobilità combinata
Rinnovato il credito di due milioni, con un milione aggiuntivo per realizzare posteggi per biciclette.
Attualità
47 min
Apertura invernale del San Salvatore
Nei weekend la funicolare parte ogni mezz'ora tra le 10 e le 17
CANTONE
50 min
Le 60 dosi "sottratte" agli anziani: «Uno scandalo»
La denuncia del direttore di Pro Infirmis: «Se veramente c'era la paura di dover scartare i vaccini bastava telefonare».
BIASCA
1 ora
A 99 chilometri orari sui cinquanta
Denuncia e ritiro della patente per un conducente di 49 anni
CANTONE
1 ora
Covid in Ticino, dodici casi in ventiquattro ore
Le autorità ticinesi segnalano inoltre un nuovo decesso e quattro ricoveri
CANTONE
2 ore
Prestito interbibliotecario: «Perché quell'aumento?»
L'incremento delle tariffe ha fatto scattare un'interrogazione del Partito comunista
CANTONE
3 ore
«E danno ancora la colpa agli anziani»
Decessi record in Ticino. I numeri fanno arrabbiare l'Associazione della Terza Età
LUGANO
5 ore
L'uomo che TI targa "strano": «Quanti tabù in un numero»
Matteo Bernasconi si occupa di immatricolazioni e spesso i clienti gli chiedono targhe particolari
CANTONE
5 ore
«Questa burocrazia ci ucciderà»
Piccoli artisti alla canna del gas a causa del Covid. Il grido disperato di Cristina Castrillo, co fondatrice del TASI.
LUGANO
15 ore
Mozziconi e "cicche" più resistenti del Covid
La pandemia abbatte il consumo di chewing gum, ma chi lavora per tenere pulito l'asfalto non rileva grandi miglioramenti
FOTO E VIDEO
MAGGIA
17 ore
Schianto sulla cantonale, arriva la Rega
Coinvolta una monovolume con a bordo un uomo, una donna e tre bambini
MONTE CARASSO
18 ore
Salvati nella notte cinque escursionisti
Intervento della Rega sopra Monte Carasso, nei pressi della capanna Albagno
CANTONE
22 ore
La base PLR conferma i vicepresidenti Gianora, Martinenghi, Meier e Nacaroglu
Nel suo intervento politico, Speziali ha toccato qualche tema d'attualità. Come l’approccio all'emergenza Covid.
LUGANO
1 gior
Aggressione in stazione, l'accusa è di tentato omicidio
I tre dovranno rispondere anche di lesioni gravi, aggressione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti.
CANTONE
1 gior
Covid in Ticino: 41 contagi e 4 vittime
Sono 469 le infezioni da Coronavirus contate da inizio settimana.
CANTONE
02.02.2018 - 06:010
Aggiornamento : 08:30

«Gli sciatori ubriachi sono un problema di sera»

Carnevale sulle piste, la polizia: sta ai gestori controllare velocità e tasso alcolico

La parola ai lettori

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BOSCO GURIN - Vietato sciare da sbronzi, anche a carnevale. A Bosco Gurin, per risolvere il problema degli sciatori che alzano il gomito o vengono “pizzicati” sotto l'effetto di stupefacenti, il direttore Giovanni Frapolli ha stabilito regole ferree: al secondo richiamo, ritiro dello skipass. Anche dello stagionale. «Il problema si verifica di solito sul tardi: alla chiusura degli impianti capita che qualche sciatore si attardi nei ristori. Ma in alta stagione e specialmente a carnevale c'è il rischio che accada anche di giorno» spiega Frapolli. «Sono comportamenti su cui non transigo».  

Le regole della circolazione - Quello degli sciatori ubriachi non è un problema diffuso, in Ticino, ma tocca nel vivo una questione più ampia: sulle piste valgono le stesse regole di condotta che sulla strada? La risposta è sì, solo che «non ci sono gli stessi controlli» concordano i gestori dei principali impianti nostrani. Se in Italia ad esempio sono le pattuglie dei carabinieri in motoslitta a vigilare sulla corretta circolazione sciistica, da noi «non è previsto un controllo della velocità o del tasso alcolemico sugli sciatori» fa sapere la Polizia cantonale: «A occuparsene sono gli stessi gestori degli impianti».

Comprensorio che vai... - Non tutti però applicano lo stesso rigore di Bosco Gurin dove, spiega Frapolli, è prevista anche una diffida per i soggetti recidivi. A Carì ad esempio ci si limita «a ritirare lo skipass e accompagnare a valle sulla seggiovia gli sciatori in evidente stato alterato» spiega il responsabile Livio Merzaghi.

«Serve sensibilizzazione» - «Da sottolineare il fatto che noi gestori abbiamo la responsabilità della sicurezza sulle piste, ma non siamo poliziotti e non diamo multe» sottolinea il direttore di Airolo-Pesciüm Renzo Pesciallo: «I nostri pattugliatori richiamano gli utenti se necessario e fanno sensibilizzazione, ma non possono certo fare posti di controllo con radar ed etilometro». Anche secondo Fabio Mandioni (Nara) la sensibilizzazione è l'antidoto migliore: «In 15 anni di attività non ho mai ritirato uno skipass. In Ticino dopotutto abbiamo ancora sciatori responsabili e attenti. Quelli che bevono si escludono da soli: se non ti reggi in piedi, sulle piste non vai lontano!». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marco Ermeti 2 anni fa su fb
Perché solo di sera?
Davide Bronson Robustelli 2 anni fa su fb
Stefano Busnelli
Mar Tina 2 anni fa su fb
Gustavo G. Anjos St. Moritz con gli sci sull’asfalto ????
Gustavo G. Anjos 2 anni fa su fb
???????aaaaaaaai quando mi ricordo....era uscita la scintilla ????
Ivan Giovanola 2 anni fa su fb
Fabiano Elia Pierre Wilkokcs ???
Nube Saab 2 anni fa su fb
Soltanto di sera?????
Giordano Valzer 2 anni fa su fb
Paolo, perché?
Simone Helbling 2 anni fa su fb
Dai, proponete un radar per la velocità sulle piste?
Maurizio Manzardo 2 anni fa su fb
A che serve
Matteo Parolini 2 anni fa su fb
Solo se lo segnalano, se no no ?
Guera Elena Swiss 2 anni fa su fb
Matteo Parolini fammi sapere se lo segnalano ....non bevo ??⛷️?
Maurizio Manzardo 2 anni fa su fb
Pure di giorno
DaMaPo 2 anni fa su tio
Hanno ragione, Pesciallo e Mandioni, i pattugliatori non sono agenti di polizia. Però i gestori hanno il compito di garantire la sicurezza, una persona in stato di alterazione è un pericolo per gli altri e per se stesso, perciò deve essere allontanato dalle piste. Sarebbe più facile se la polizia desse un mandato e deleghe chiare. Magari con una formazione tipo assistente di polizia.
Domi Lügan 2 anni fa su fb
Matteo Cattani Ale Ferretti
Mattia Regusci 2 anni fa su fb
Jo Elia
Jo Elia 2 anni fa su fb
??
Jo Elia 2 anni fa su fb
Fasctidi grass..
Evry 2 anni fa su tio
Penso sia necessaria la collaborazione di tutti gli utenti delle piste fare allontanare i manifesti ubriachi senza dimenticare i consumatori di stupefacenti !!!! Chi pensa che i gestori degli impianti debbano essere responsabilizzati valuta in modo superficiale la situazione e le conseguenze. No drugs No alcohol !!!! Responsabilkità di TUTTI !
chico2017 2 anni fa su tio
Allora, o si punta al proibizionismo, o si lasciano le cose come stanno con o senza neve...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-25 11:26:33 | 91.208.130.89