Immobili
Veicoli

SVIZZERA«Alle fermate e nelle stazioni ci vuole l'obbligo di mascherina»

30.12.21 - 23:34
La Confederazione non prevede l'introduzione del provvedimento. Ma il settore lo chiede a livello nazionale
20min/Marvin Ancian
SVIZZERA
30.12.21 - 23:34
«Alle fermate e nelle stazioni ci vuole l'obbligo di mascherina»
La Confederazione non prevede l'introduzione del provvedimento. Ma il settore lo chiede a livello nazionale

BERNA - All'inizio di quest'anno alle fermate dei mezzi pubblici come pure nelle stazioni ferroviarie la mascherina era ancora obbligatoria. Poi con il miglioramento della situazione epidemiologica, a giugno il provvedimento è stato revocato.

Ma ora i contagi sono tornati ad aumentare, raggiungendo a più riprese nuovi record. E da più parti giungono richieste per l'introduzione di nuove misure volte a contrastare la diffusione del virus. Un coro di richieste a cui si unisce anche il settore del trasporto pubblico. A livello cantonale, l'obbligo di mascherina alle fermate è già stato reintrodotto a Berna e San Gallo. Ma il settore chiede una norma valida in tutto il paese, come riportano diverse testate Tamedia.

In una lettera che Autopostale ha scritto ad altre imprese del trasporto pubblico si legge: «Per motivi di comprensibilità, chiarezza e facilità di utilizzo, nel settore elvetico dei trasporti pubblici sono da preferire misure di protezione uniformi. I principali attori del settore (FFS e Autopostale) hanno svolto un sondaggio sulla questione tra i Cantoni. La maggioranza di questi ritiene che una soluzione uniforme sia l'approccio giusto».

Al momento l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) non ne vuole però sapere. All'inizio di dicembre spiegava che «l'estensione dell'obbligo di mascherina all'aperto sarà discussa quale possibile provvedimento aggiuntivo nel momento in cui sarà giustificato dalla situazione epidemiologica». Dipende pertanto dall'andamento della pandemia. Rispetto all'inizio di dicembre, ora in tutto il paese abbiamo a che fare con la più contagiosa variante Omicron. Secondo informazioni del Tages Anzeiger, le attuali regole in vigore nell'ambito del trasporto pubblico non subiranno però cambiamenti.

Il settore del trasporto pubblico intende ora insistere sulla questione. In una lettera informativa dello scorso 23 dicembre comunicava: «Molti utenti non rispettano l'obbligo di mascherina all'aperto e non comprendono le diverse normative cantonali che riguardano i mezzi pubblici. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere ai Cantoni per chiedere che la questione venga discussa con l'UFSP».

Di recente si era accesa la discussione attorno a un divieto di consumazioni a bordo dei mezzi pubblici. Questo perché non mancano gli utenti che aggirano l'obbligo di mascherina, mangiando o bevendo per tutto il viaggio.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA