Keystone
SVIZZERA
26.09.2020 - 23:040
Aggiornamento : 27.09.2020 - 10:03

La rivista ritratta: «Riesamineremo lo studio sull'Echinaforce»

Perché se funziona in laboratorio non è detto che funzioni anche sull'uomo: «È sovrainterpretazione»

Il team di ricerca: «Così vogliamo motivare gli altri scienziati a seguire questa pista»

Fonte 20 Minuten/Pascal Michel
elaborata da Filippo Zanoli
Giornalista

ZURIGO - Lo studio riguardante l'efficacia anti-covid dell'Echinaforce - che ha causato una corsa alle farmacie anche da noi - ha generato tanto scalpore da portare la stessa rivista che lo ha pubblicato (Virology) a riesaminarlo.

Fra le voci critiche quella, non trascurabile, che gli esami effettuati siano stati svolti esclusivamente in vitro e non su pazienti umani così come quella, altrettanto non trascurabile, che entrambi gli autori lavorino per il produttore dell'Echinaforce.

Così l'editore ha deciso di ritornare sui suoi passi: «Dopo la pubblicazione in molti ci hanno sottoposto perplessità e preoccupazioni», spiega la rivista a 20 Minuten, «lo studio in questione verrà revisionato dalla redazione. Prendiamo la cosa molto sul serio».

Lo studio verrà quindi stralciato? Poco probabile, anche perché la sua efficacia in laboratorio è effettivamente dimostrata: «Si tratta di uno studio in vitro, con risultati accurati. Quello che è stato parzialmente sovrainterpretato è la possibile efficacia sugli esseri umani».

Stando al laboratorio che ha svolto lo studio, «la parte conclusiva relativa all'uso sull'uomo vuole essere un modo per motivare gli altri scienziati a rivedere i risultati e a condurre ulteriori lavori di ricerca».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 17:27:10 | 91.208.130.87