keystone (archivio)
ZURIGO
14.09.2020 - 15:130
Aggiornamento : 16:15

Echinaforce, i virologi sono scettici

Per gli esperti non bisogna credere che si tratti della svolta nella lotta alla pandemia.

Al momento è dimostrata solo l'efficacia nel combattere influenza e raffreddori. Si attende ora la fase tre dello studio, quella sull'uomo che dovrà stabilire se sia davvero utile contro il Covid

ZURIGO - Secondo uno studio del laboratorio di Spiez (BE), il rimedio naturale Echinaforce è in grado di uccidere il Coronavirus. L'efficacia è stata testata in vitro su cellule umane. Trattasi dell'attesa svolta nella lotta alla pandemia?

Non proprio, secondo la virologa ginevrina Isabella Eckerle. Poiché i test sono stati effettuati solo su cellule, non è possibile trarre conclusioni sull'effettiva efficacia negli esseri umani.

Aiuto contro influenza e raffreddore - Il fatto che Echinaforce non sia la pozione magica contro tutti i mali è già stato dimostrato in diversi studi. «Il rimedio può proteggere dal raffreddore e favorisce una rapida guarigione», spiega Philip Tarr, co-primario della clinica medica universitaria di infettivologia e igiene ospedaliera dell'ospedale cantonale di Bruderholz (BL). Aiuta anche contro l'influenza e ha un effetto simile al Tamiflu.

«Potrebbe quindi essere utile contro il coronavirus», spiega Tarr. Tuttavia, il primario storce il naso riguardo il nuovo studio: «Gli esperimenti in laboratorio possono essere portati avanti in modo tale da mostrare i risultati desiderati». Per essere sicuri che Echinaforce sia efficace contro il Covid, insomma, sono necessari test sulle persone.

Diversi, intanto, i consumatori critici nei confronti del nuovo studio. E questo perché, oltretutto, diversi autori sono dipendenti del produttore del farmaco, la A.Vogel AG.

Anche l'immunologa Beda Stadler la vede in questo modo: «lo studio è interessante, ma non significa nulla. È necessaria la fase tre dell'indagine clinica, solo allora sarà dimostrato che Echinaforce aiuta contro il coronavirus». Questo significa che il farmaco deve essere testato sulle persone e ne devono essere verificati anche gli effetti collaterali.

Male non fa - Se, in ogni caso, hai deciso di assumere Echinaforce ora, di certo non stai facendo nulla di male. Il farmaco, assicura Philip Tarr, non può nuocere alla salute.

Tuttavia, il rimedio naturale ha il suo costo. Chi prende Echinaforce in modo profilattico da novembre a marzo spende ben 20 franchi al mese. «Ovviamente non tutti possono permetterselo», conclude il medico.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-18 17:01:14 | 91.208.130.85