Tio/20minuti
+ 2
ULTIME NOTIZIE Ticino
PONTE TRESA
8 ore
Scontro al passaggio a livello: traffico in tilt
Un tamponamento è avvenuto questa sera sulla cantonale verso Ponte Tresa, presso i binari dell'FLP
CANTONE
8 ore
Cambio al vertice dopo 34 anni
Astrid Marazzi lascia la presidenza dei Sindacati indipendenti. Un passo storico per il Sit. Le succede Mario Milojevic
ISONE
11 ore
«Tutto liscio» al carnevale, per ora
Dal "Carnevaa di Locc" un bilancio positivo. «Le regole di sicurezza hanno funzionato»
CASTEL SAN PIETRO
12 ore
“Per Castello” cala il suo sestetto
La lista civica autonoma ha presentato i nomi dei candidati per le elezioni di aprile. Eccoli
CANTONE
13 ore
Doppie dimissioni tra le fila dell'Associazione Donne del PPD
Lasciano la co-presidente Cinzia Marini e l'esponente dell'Ufficio presidenziale Sara Beretta Piccoli
FOTO
BELLINZONA
15 ore
La Città dei mestieri è infine realtà
La struttura di Viale Stazione è stata inaugurata oggi. L'apertura ufficiale è attesa per lunedì
CANTONE
17 ore
Prestigioso incarico per Michela Pfyffer
La vicepresidente delle DLRT è stata nominata membro della Commissione cantonale per le pari opportunità. Il Movimento: «Fiere di te»
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
20 ore
Le fiamme distruggono il tetto di una casa a Cugnasco
L'incendio è divampato questa notte in via Vaslina. Nessuno è rimasto ferito
CANTONE
1 gior
Venuti: «A disposizione del partito, ma non per la presidenza»
Per il membro della direzione PS la carica sarebbe incompatibile con quella in seno all'Associazione degli inquilini
SANT'ANTONINO
1 gior
Il PLR di Sant'Antonino pronto per le elezioni
Liste ratificate «nel solco della continuità»
CHIASSO
1 gior
I candidati della sinistra per la cittadina di confine
La lista è stata approvata stasera dall'assemblea del gruppo Us-I Verdi
ASCONA
1 gior
Raccogliere la plastica? «Non ne vale la pena (per ora)»
Il Municipio di Ascona risponde al malcontento dei cittadini per la mancata organizzazione del servizio
LUGANO
1 gior
«Portiamo un verde nel Municipio di Lugano»
L'assemblea del partito ambientalista ha approvato le liste per le elezioni comunali
CUGNASCO-GERRA
1 gior
Scontro tra due auto sulla cantonale
L'incidente si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi in territorio di Cugnasco
LUGANO
19.08.2019 - 19:450
Aggiornamento : 23:02

Via un pino dal Ciani: «Poteva precipitare da un momento all'altro»

La pianta, di circa 80 anni, è stata recisa in mattinata. Strappata dal suolo dopo l'ultimo temporale era diventata «assolutamente pericolosa»

LUGANO - Motoseghe in azione, questa mattina, in quel del Parco Ciani a Lugano. Ad essere abbattuto, per mano degli operatori del verde pubblico cittadino, è stato un pino silvestre che si ergeva a cavallo tra due viali.

Un taglio tutt'altro che immotivato, come ci ha tenuto a precisare al telefono il caposezione del verde pubblico luganese, Christian Bettosini. «La pianta si era inclinata vistosamente, presupponiamo in seguito alle raffiche di vento degli scorsi giorni, probabilmente dopo l'ultimo temporale».

Purtroppo, per il pino quasi secolare non c'era più nulla da fare se non reciderlo. «La pianta si era stappata alla base e rischiava di incombere sui due viali principali del Parco. In questo stato era assolutamente pericolosa. Abbiamo dovuto intervenire immediatamente».

Come si evince dalle foto scattate sul posto, alla base si era formata una crepa di oltre 3 centimetri. «Era già fortemente sbilanciata, ora avrebbe potuto precipitare in qualsiasi momento», conclude Bettosini.

Tio/20minuti
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Monica Ca 5 mesi fa su fb
BALLEEEEEEE
Alessandro Milani 5 mesi fa su fb
In questo caso così piegato e con questa crepa è pienamente giustificato purtroppo..l'abbattimento...
Bluechips 5 mesi fa su tio
Mi scuso per avere indicato Viale Cassarate al posto di Viale Castagnola per ciò che attiene al Lido di Lugano.
vulpus 5 mesi fa su tio
L'operazione era più che evidente da eseguire. E probabilmente ce ne saranno altre. Questi alberi hanno raggiunto maestosamente una altezza ragguardevole, ma ora con lo sfoltimento delle stesse, saranno maggiormente soggette a cadute , in quanto l'autosostentamento è venuto a mancare. Proviamo a pensare a quale forza è sottoposta una chioma di queste, quando c'è vento. Qualcuno forse si ricorderà delle tempeste degli anni scorsi in Svizzera interna, anche dove questi alberi erano letteralmente spaccati in 2 dalla torsione. Per cui ,no sicuramente ad un taglio indiscriminato delle piante, ma una cura accurata delle stesse, in città, evitando dimensioni pericolose, sicuramente si.
Maxy70 5 mesi fa su tio
Si é dovuto abbattere un albero pericolante. Una notizia da prima pagina... E adesso?
Bluechips 5 mesi fa su tio
Mi spiace che il lettore "gabola" non abbia colto che il termine "deforestamento" era un'iperbole. Sono consapevole che Lugano non sia avvolta da una foresta; tuttavia, il solo Viale Cassarate privo dei suoi meravigliosi alberi è desolante, senza contare che la nuova entrata al Lido fa concorrenza a qualunque cimitero. Lì è stato raso al suolo anche il doppio filare di alberi del Lido stesso. Perché tutti? Quanti erano pericolanti? E quelli della stazione di Lugano e ora pure quelli di Bellinzona? E tanti altri dei quali manco si parla? Altro che ipocrisia!
sedelin 5 mesi fa su tio
@Bluechips qui si parla di UN (1) albero palesemente pericolante. per quanto riguarda viale cassarate hai ragione, ma qui non c'entra: penso che bisogna essere oggettivi e non innescare la polemica a ogni occasione.
Bluechips 5 mesi fa su tio
@sedelin Sono d'accordo per ciò che concerne i casi isolati. Ma non è polemica cercare di capire perché si abbattono interi viali solo perché un albero è pericolante.
Nikooo777 5 mesi fa su tio
Perche' in passato non c'era TIO/internet dove ogni cip viene riportato. Ecco perche' Oppure perche' in passato c'era meno ipocrisia di adesso
sedelin 5 mesi fa su tio
e dài con le polemiche qui sotto! é evidente che questo albero bisognava tagliarlo. o preferivate che cadesse in testa a qualcuno, magari a voi?
gabola 5 mesi fa su tio
@sedelin Sarebbe bello,magari con in mano un cartello salviamolo,e gente parla pure di deforestazione a Lugano,mia parol,poro tesin da borbotoni
Bluechips 5 mesi fa su tio
Deforestamento a tutto spiano di viali, strade, giardini. Qualcosa non torna. Non ricordo niente di simile in passato, o mi sbaglio? Cos'è questa improvvisa solerzia dove si parla di alberi malati che tali non sono, di pericoli di crollo di alberi centenari e via dicendo. E, a proposito, la sostituzione con alberelli quando è possibilissimo trapiantare piante adulte.
comp61 5 mesi fa su tio
@Bluechips in passato non tirava il vento di questi anni. Almeno io non me lo ricordo. Ti prenderesti la responsabilità?
Gus 5 mesi fa su tio
Ovviamente Rossi e Verdi a Lugano non dicono niente. C'est l'argent qui fait la guerre!
Frankeat 5 mesi fa su tio
@Gus Cosa dovevano dire?
sedelin 5 mesi fa su tio
@Frankeat lasciatelo lì che cadrà in testa a qualcuno ;-)
comp61 5 mesi fa su tio
Un servizio per ogni pianta?
miba 5 mesi fa su tio
@comp61 Hai ragione. E poi siamo sempre nel campo dell'ipocrisia elevata alla massima potenza. Perché? Perché tagliano di qua e tagliano di là ma nessuno scrive mai un articolo sulla pignoleria di tanti nostri forestali che non sono d'accordo di tagliare una pianta nemmeno se sta per cadere su uno stabile d'abitazione. Provate un po' anche a chiedere a chi della legna ha un reddito come stanno realmente le cose!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-26 04:43:47 | 91.208.130.87