Immobili
Veicoli
Antica Osteria del Porto
Un esempio di sella con i suoi contorni tipici.
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
5 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
BELLINZONA
9 ore
Grande Bellinzona: ecco tre nuove commissioni di quartiere
Gli interessati a far parte di questi organi di rappresentanza potranno candidarsi già dalla prossima settimana.
PURA / CASLANO
12 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
15 ore
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
LOCARNO
1 gior
Un 31 gennaio insolitamente silenzioso in Città Vecchia
Anche quest'anno gli organizzatori di Bandir Gennaio hanno gettato la spugna.
CANTONE
1 gior
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
2 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
2 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
2 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
2 gior
Cardiocentro nell'EOC: «È stato un primo anno positivo»
L'integrazione è pienamente riuscita e da quest'anno la cardiologia dell'Ente sarà gestita totalmente dal Cardiocentro.
CANTONE
2 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
2 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
2 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
2 gior
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
2 gior
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
20.10.2021 - 20:340
Aggiornamento : 21.10.2021 - 09:33

Ticinesi affamati di capriolo, ne consumiamo a tonnellate

La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.

La carne proviene però quasi esclusivamente dall’estero. Anche per questo la centrale d’acquisto di Bironico fatica non poco a soddisfare le elevate richieste delle macellerie.

LUGANO - Spätzli, cavolo rosso e castagne sono quasi d’obbligo. Ma anche cavolini di Bruxelles, funghi trifolati e pere al vino rosso non mancano praticamente mai. In queste settimane sui menu di molti ristoranti e grotti fa bella mostra di sé uno dei piatti simbolo della stagione autunnale ticinese: la sella di capriolo, con tutti i suoi innumerevoli contorni.

Otto tonnellate in poco più di due mesi - Tra la fine di settembre e novembre è una pietanza tipica dalle nostre parti. Non a caso viene consumata in quantità a dir poco massicce. «In questo periodo dell’anno ne vendiamo circa otto tonnellate (oltre tre tonnellate al mese). È senza dubbio l’articolo “leader” per gastronomia e ristorazione», spiega Erich Jörg, direttore del Centro Macellai di Bironico, la centrale d’acquisto che riunisce una settantina di macellerie-salumerie sparse in tutto il cantone.

Carne (quasi) 100% estera - Insomma, i ticinesi amano la carne di capriolo. E se durante l'anno si limitano essenzialmente a salametti e carne secche, in autunno reclamano la sella (nient'altro che un'entrecôte del capriolo). Tutto ciò malgrado, salvo rarissimi casi, non si tratti di un prodotto nostrano: «Praticamente tutta la selvaggina consumata in Svizzera, e di riflesso in Ticino, è d’importazione e proviene principalmente da Austria, Slovenia e Ungheria», illustra l’esperto. 

L’offerta fatica a seguire la domanda - La richiesta dei ristoratori in questo tribolato 2021 è in linea con gli scorsi anni. Ma lo stesso non si può dire per la disponibilità della carne. Quest’anno vi è infatti una certa carenza di capriolo: «Nei Paesi da cui proviene la carne, anche a causa del Covid, i cacciatori hanno iniziato a vendere la loro merce in modo diretto al consumatore, senza passare dai grossisti. Per noi è stata una sorpresa e quindi attualmente facciamo più fatica del solito a soddisfare tutto il fabbisogno che c’è sul mercato ticinese». 

I prezzi per ora non cambiano - «Finora - aggiunge il direttore del Centro Macellai - siamo riusciti a servire tutti, ma ci è già capitato di richiedere una fornitura di carne e di vederci rispondere che non ce n’era». E più un prodotto è raro, più evidentemente costa: «È la prima conseguenza - conferma Jörg - anche se a oggi siamo ancora più o meno in linea con gli scorsi anni». Il prezzo all'ingrosso della sella di capriolo si situa fra i 30 e i 35 franchi al chilo. 

Qualità e dimensioni contano - Nonostante le difficoltà nel reperire la materia prima, nessuno sembra comunque intenzionato a rinunciare al capriolo optando, ad esempio, per un altro tipo di carne. Un po’ per una questione di qualità della carne stessa, che ha delle fibre molto tenere. Un po’ perché rispetto alla sella di altri animali selvatici come il cervo, quella di capriolo è più piccola e più pratica da cuocere in un forno. E un po’, infine, semplicemente per tradizione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Amir 3 mesi fa su tio
Alla faccia...30 fr al kg sella sllovena per poi diventare ticinese al 69 fr per 150 gr...
Evry 3 mesi fa su tio
e sembra siano tutte di capriolo.... ??? lo sono selle di antilopi ! Buon appetito
HT 3 mesi fa su tio
in ungheria la carne paghiamo metà della metà....che presa x il sedere...
Tato50 3 mesi fa su tio
Ma dai, tonnellate a meno che mangiano anche lo scheletro ;-((
Amir 3 mesi fa su tio
Caspita...30 fr al kg sella di capriolo slovena per poi arrivare al grotto ticinese a 150 gr 69 fr.... ...
Duca72 3 mesi fa su tio
Fatelo sapere a quel ristoratore che ieri si lamentava di aver perso il 70% della clientela a causa del Covid pass !
Gus 3 mesi fa su tio
Le contraddizioni ticinesi: prima i nostri e la sella dall'estero!
Princi 3 mesi fa su tio
@Gus non hai tutti i torti e magari non é nemmeno capriolo quello che si mangia
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@Gus Se vuoi possiamo metterci in società per allevare caprioli al parco ciani ;-))) (pensa te che per abbatterli arriva direttamente la polizia a sparare)
Tato50 3 mesi fa su tio
@Gus Un po' come il capretto ;-))
berus 3 mesi fa su tio
@Gus Se si vuole la sella di capriolo per forza... Sarebbe un po' come chiedere di mangiare banane nostrane
Princi 3 mesi fa su tio
mha c'è qualcuno che ha mangiato la mia porzione ????????
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 01:29:39 | 91.208.130.89