Depositphotos
CANTONE
21.10.2018 - 14:150
Aggiornamento : 22.10.2018 - 06:57

Epatite E: un pericolo nascosto nel cibo, specie in Ticino

Il virus è diffuso in tutta la Svizzera ma il nostro cantone, a causa delle abitudini alimentari, è il più colpito

BELLINZONA - In Svizzera il virus dell’epatite E è più presente di quanto si pensi, soprattutto in Ticino. È infatti nel nostro cantone che si riscontra il maggior numero di casi, probabilmente a causa delle nostre abitudini alimentari: la malattia si diffonde in particolare attraverso carne di maiale o di cinghiale infetta, come pure con la selvaggina.

Se un tempo si riteneva che il virus fosse presente soltanto in paesi con condizioni igieniche basse, nel frattempo i ricercatori - come spiega oggi la Sonntagszeitung - hanno stabilito che in Svizzera l’epatite E è epidemica. Una stima parla di 1’500 nuovi contagi all’anno, anche se potrebbero essere addirittura 20’000.

Dall’inizio di quest’anno la malattia, che in genere presenta gli stessi sintomi di un’influenza, dev’essere notificata all’Ufficio federale della sanità pubblica. Quest’ultimo ha ricevuto 44 segnalazioni, di cui tre durante lo scorso mese. Di solito la malattia passa spontaneamente, ma nel cinque percento dei casi può assumere una forma acuta.

Una stima sulla diffusione dell’epatite E si basa comunque anche su test effettuati sui donatori di sangue: nel 20% dei casi, lo scrive ancora il domenicale, è stata rilevata la presenza di anticorpi per la malattia in questione. Un donatore su cinque è quindi verosimilmente entrato in contatto con il virus, poi guarendo. In Ticino si parla invece di un donatore su tre.

Il colpevole sarebbe, appunto, il cibo. Lo spiega Roger Stephan, direttore dell’Istituto per la sicurezza alimentare dell’Università di Zurigo, che nell’ambito di una ricerca condotta in collaborazione con il Laboratorio cantonale ticinese ha rilevato il virus dell’epatite E nella mortadella di fegato e in altri prodotti analoghi. «Il fegato di maiale crudo è a rischio» conclude Stephan.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 3 anni fa su tio
basta non mangiare carne cruda (che schifo!) ed evitare quella di maiale. e non si faccia propaganda pro vegan che gli estremismi di qualsiasi genere sono pericolosi!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 03:11:45 | 91.208.130.86