Tipress
+4
CANTONE
01.02.2018 - 20:410
Aggiornamento : 22:07

Meno fumo alla stazione di Bellinzona

È partita oggi la fase di test delle zone non fumatori. Coinvolte anche altre cinque fermate a livello nazionale

BELLINZONA - Il divieto di fumo è ufficialmente arrivato anche alla stazione ferroviaria di Bellinzona. La misura, per ora in fase sperimentale, era stata annunciata nelle scorse settimane. E nella capitale ticinese prevede zone non fumatori nelle diverse parti dell’edificio, al piano interrato, nel sottopassaggio e sulla passerella, nonché sui marciapiedi.

Quella di Bellinzona non è comunque la sola stazione svizzera coinvolta nel progetto. Sempre oggi, le FFS hanno introdotto misure analoghe anche a Basilea, Coira, Neuchâtel, Nyon e Zurigo. L’obiettivo è di testare diverse tipologie di zone non fumatori, per ampliare poi i divieti a tutte le fermate, rendendole più pulite e sicure.

Secondo un recente sondaggio di tio.ch/20 minuti, la misura è vista positivamente dal 45% dei lettori. Mentre il 48% ritiene che non sia utile, in quanto le attuali zone non fumatori sarebbero sufficienti.

Tipress
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
87 2 anni fa su tio
Se mi piacesse avere la puzza di "materia organica anfibia" di stalla attaccata ai vestiti, mi recherei in una stalla e non mi darebbe fastidio. È fastidioso trovarsi i vestiti puzzolenti di fumo, dovuto solo al fumo passivo. Questi sono i risultati dei fumatori educati che si curano di fumare sempre in prossimità di chi non fuma. E se chi non fuma osa dire qualcosa, viene pure trattato male, nonostante sia in un determinato luogo da più tempo rispetto al fumatore. Cari fumatori, potete fumare dove vi pare, ma se foste educati fumereste lontano da chi non fuma. []Fra qualche mese i fumatori mangeranno all'aria aperta e i non fumatori mangeranno al chiuso, magari vicino alla finestra aperta per il caldo, da cui entrerà il fumo.
gp46 2 anni fa su tio
Certo che costa molto meno introdurre divieti assurdi con un paio di cartelli, che preoccuparsi di avere materiale rotabile che non sia costantemente guasto, sporco e in ritardo...
BP69 2 anni fa su tio
Bigotti rompipalle. Nemmeno più all’aperto c’è il libero arbitro

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-16 07:12:14 | 91.208.130.86