Keystone
La valanga scesa oggi tra Seedorf e Bauen (UR)
GRIGIONI
14.01.2021 - 19:030
Aggiornamento : 15.01.2021 - 00:01

Da Briga a Davos, attese grosse slavine spontanee

L'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe mette in guardia sulla situazione oltralpe.

Anche nel Ticino settentrionale però i pericoli non sono da sottostimare.

DAVOS - In gran parte dell'arco alpino il pericolo valanghe è al livello "4" ("forte") di una scala che ne conta "5". Lo indica l'ultimo bollettino dell'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF), che si attende per la prossima notte slavine spontanee di grosse dimensioni.

La situazione più critica la si osserva in un arco che va da Briga (VS) a Davos (GR). «Durante la notte, sono previste molte valanghe spontanee di grandi dimensioni e anche parecchie di dimensioni molto grandi», afferma l'SLF. Queste ultime possono avanzare sino a fondovalle. Le vie di comunicazione esposte saranno in pericolo.

Anche nel resto delle Alpi, ad eccezione del Ticino e dell'Engadina Alta, sono previste valanghe spontanee nella notte. A livello isolato potranno raggiungere dimensioni «molto grandi». Le vie di comunicazione esposte saranno parzialmente in pericolo, si legge nel bollettino.

Nel nord del Ticino, in Engadina Alta, nelle Prealpi e nel Giura il grado di pericolo è al livello "3" ("marcato"). Un singolo appassionato di sport invernali può provocare il distacco di valanghe, che possono raggiungere dimensioni «pericolosamente grandi». Per l'SLF, le escursioni con gli sci e le racchette da neve sono possibili ma richiedono esperienza nella valutazione del pericolo di valanghe e cautela.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 02:54:51 | 91.208.130.85