Immobili
Veicoli
Tipress
Ospite
25.01.2022 - 06:000

Sì alla sperimentazione del superamento dei livelli in 3a media

Raoul Ghisletta, granconsigliere PS e segretario Sindacato VPOD Ticino

Il gruppo socialista sosterrà la proposta del Governo di sperimentare in alcune delle 36 sedi di scuola media il superamento dei livelli in matematica e tedesco in terza. Una sperimentazione che sarà su base volontaria e che “peserà” al massimo 240'000 franchi nel preventivo 2022, una cifra esigua per un importante passo avanti.

Il PS voterà SÌ alla luce dei risultati positivi della sperimentazione condotta nelle terze dalla scuola media di Caslano, già a partire dall’anno scolastico 2020/21. La sperimentazione è stata ampiamente presentata da LaRegione venerdì scorso: la direttrice, i docenti coinvolti ed alcuni allievi espongono chiaramente gli aspetti positivi di questa innovazione nata dal basso. Migliori risultati e minore pressione sui ragazzi di terza media vengono ottenuti grazie ai laboratori eterogenei. Ragione per cui il collegio docenti della sede di Caslano ha preso posizione a favore dell’estensione ad altre sedi della sperimentazione.

Non si capisce francamente il perché della guerra partitica in atto da settimane contro una sperimentazione nata dal basso, che ora si vuole estendere.

Una sperimentazione sostenuta anche dalla Conferenza cantonale dei genitori, oltre che da vari gremi della scuola.

Una sperimentazione conforme all’art. 2 della legge della scuola, che chiede alla scuola di correggere gli scompensi socio-culturali e di ridurre gli ostacoli che pregiudicano la formazione degli allievi.

Una sperimentazione conforme all’art. 13 della legge della scuola, che prevede che la scuola promuova le opportune innovazioni in materia di organizzazione, di piani di studio, di metodi e di tecniche di insegnamento: l’articolo 13 inoltre indica che i processi di sperimentazione possono essere proposti sia dal Dipartimento, sia dagli organi scolastici cantonali, sia dagli organi di conduzione degli istituti, sia da gruppi di docenti.

Una sperimentazione conforme pure all’art. 24 della legge della scuola, che prevede che l’istituto scolastico eserciti le proprie attività in modo autonomo entro i limiti stabiliti dalle leggi e dalle disposizioni di applicazione.

Ricordo infine quanto indicato dalla Società degli impiegati di commercio su “La Regione” del 19 gennaio: “La Sic Ticino denuncia il fatto che i giovani che hanno frequentato i corsi base spesso non entrano neppure nella selezione delle aziende. Questo malgrado possano avere attitudini, motivazioni competenze adeguate a un inserimento in un tirocinio”. Lo confermano anche le parole di genitori, che ci hanno contattato in questi giorni, preoccupati per l’inserimento dei loro figli nei corsi di base di matematica e tedesco.

Sì quindi alla possibilità di sperimentare un superamento dei livelli in matematica e tedesco in alcune sedi di scuola media a partire da settembre 2022. Andiamo avanti e non fermiamo tutto per una guerra partitica d’altri tempi!

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 06:37:59 | 91.208.130.86