Ti-Press
L'OSPITE
31.05.2021 - 08:070

Il futuro del Molino

Elisabetta Bacchetta, Chiasso

Il Molino non c'è piu e mi dispiace molto. Era un luogo che frequentavo da quando è nato, quasi 30 anni fa. Ne apprezzavo l'offerta musicale, la dancehall, e culturale (conferenze, proiezioni film, libri, volantini, informazioni varie). Mi auguro che possa rinascere altrove. 
Mi piacerebbe che il nuovo Centro Sociale fosse gestito da un'associazione che potrebbe chiamarsi 'Autogestione". Che abbia accesso a finanziamenti pubblici e privati e i cui bilanci siano accessibili. Che riceva supporto dal Comune di Lugano. Che i gabinetti siano agibili anche per i disabili. Che, a tutela di tutti/e, non si possa fumare all'interno degli spazi chiusi. Che, a tutela di tutti/e, vengano rispettate le norme antiincendio e di sicurezza.  Che Lugano, e quindi il Ticino, continui ad avere questo tipo di offerta culturale e ricreativa che è difficilmente replicabile da un'iniziativa imprenditoriale di un singolo. Mi auguro che Il Molino continui vivere. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 12:35:18 | 91.208.130.87