Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl coronavirus porterà l'economia svizzera in recessione

18.03.20 - 15:30
Secondo Credit Suisse la variazione del Pil sarà di -0,5%
KEYSTONE
Fonte Ats
Il coronavirus porterà l'economia svizzera in recessione
Secondo Credit Suisse la variazione del Pil sarà di -0,5%

ZURIGO - L'economia svizzera soffrirà di una breve recessione a causa del coronavirus.

Ne sono convinti gli specialisti di Credit Suisse, che prevedono per il 2020 una variazione annua del prodotto interno lordo (Pil) del -0,5%, contro il +1,0% ipotizzato a inizio mese.

In un comunicato odierno la banca fa sapere che su questa stima pesano peraltro forti fattori d'incertezza. Certo è che l'economia svizzera risulterà paralizzata dal confinamento a casa della popolazione e che le misure adottate finora potranno solo attenuare lo choc.

Nel suo scenario base l'istituto si aspetta che questa situazione eccezionale duri sino alla metà di maggio: da allora la crescita dovrebbe ripartire. Per il 2021 è atteso un +2,0%. Se l'epidemia dovesse invece persistere le conseguenze sarebbero più gravi, affermano gli esperti.

COMMENTI
 
Meck1970 2 anni fa su tio
Sicuramente sarà come dici tu.... loro non si fermano ....
Mag 2 anni fa su tio
Entro 3 settimane da oggi se non si ritorna alla normalità, si inizierà a vedere la vera natura dell'uomo e la poca lungimiranza (e intelligenza) delle Istituzioni. Si deve tornare a una parvenza di normalità SICURAMENTE calmierata da importanti leggi relative a regolamenti OBBLIGATORI per la sicurezza sanitaria sul lavoro in tutti i settori lavorativi. Ci vuole un VERO leader che emerga dall'humus politico e faccia capire che stare fermi davanti al virus equivale a SCONFITTA e, a livello di subconscio, equivale a "MORTE". Anche se con molte difficoltà, il mondo deve muoversi per non causare una "cancrena sociale" (esattamente (come accade alle cellule di un corpo umano in cui non circola il sangue).
Mattiatr 2 anni fa su tio
In genere un leader in politica, ''l'uomo forte'', non ha mai portato nulla di buono in passato.
Meck1970 2 anni fa su tio
Credit Suisse e altre banche .... con tutti i problemi che ci sono in questo momento è quelli che ci saranno nel futuro sapete fare solo previsioni???? È ora che aiutate il popolo, le aziende, i commerci piccoli ristoranti, saloni , ...... prima che si trovano in difficoltà !!!!
F/A-18 2 anni fa su tio
Ti ricordo che le banche non sono istituti di beneficenza, anzi, prova a non pagare il mutuo e poi vedi che ti spazzano via tutto.....
miba 2 anni fa su tio
Mi hanno bannato il commento perché ho detto che proprio le banche sono quelle che aiutano il popolo....ma si può?????
Libero pensatore 2 anni fa su tio
Le banche aiuteranno le imprese sane che ora sono in difficoltà. Non aiuteranno le imprese che già prima della crisi coronavirus erano in difficoltà. Chi era già debole soccomberà, gli altri avranno accesso agli aiuti. Ricordatevi che nelle banche ci sono i vostri soldi, prestarli a cani e porci in preda alla sindrome da crocerossina non sarebbe una buona idea. Invito comunque tutto ad evitare di trovare un capro espiatorio per questa situazione: è successo e non è colpa di nessuno. Inutile inveire con le banche, con il governo. Bisogna rimboccasti le maniche, essere creativi e gestire l’emergenza.
Meck1970 2 anni fa su tio
Non intendevo di dare soldi..... ci sono altri modi per far sì che anche le piccole imprese abbiano la possibilità di rialzarsi. E per questo c'è bisogno anche le banche e tanti altri.
Mattiatr 2 anni fa su tio
Le banche sono società private (quasi tutte) e non enti benefici. Seguono i loro interessi, come tutti noi. Personalmente non ci vedo niente di male.
Libero pensatore 2 anni fa su tio
Io in banca ci lavoro, so cosa sto dicendo. Tra l’altro aiutare aziende che hanno dei crediti è anche nell’interesse delle banche perché il fallimento dei creditori provocherebbe delle perdite.
Libero pensatore 2 anni fa su tio
Quali modi? Se hai una crisi di liquidità ti servono soldi. Si possono posticipare gli ammortamenti, si può dare qualcosa scoperto, rateizzare o capitalizzate gli interessi, ma sempre di dare soldi si tratta. Alla fine le aziende sono in difficoltà perché non incassano e devono comunque coprire i costi fissi. Quindi servono soldi.
Meck1970 2 anni fa su tio
Sicuramente sarà come dici tu ..... loro non si fermano ....
ugobos 2 anni fa su tio
-0.5% ma non fate ridere pagliacci. si sta fermando tutto e sara un nuovo 1929. in america si stanno gia preoccupando per le scorte alimentari. solo palle sopra palle raccontano i giornalisti da strapazzo
F/A-18 2 anni fa su tio
Potrebbe anche succedere se questo fermo si protrarrà per diversi mesi, la gente quando è veramente alla canna del gas diventa cattiva, eventualmente come consigli anche te ci si può rileggere la cronistoria della grande recessione del 29 che contrariamente alle previsioni ottimistiche è durata quasi un decennio, quando è finita poi è scoppiata la seconda guerra mondiale, non si può dire che erano bei tempi.
miba 2 anni fa su tio
Mi fiderei più di Francesco Schettino che delle banche....alias quelle che unicamente in funzione dei loro profitti sono sempre pronte a diffondere notizie non veritiere e/o mezze verità.....
Trasp 2 anni fa su tio
Hahahahaha, bellissima. Hai reso l'idea.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA