TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / SVIZZERA
5 min
I tempi cambiano e il 162 va in pensione
Alla fine del mese verrà disattivato il bollettino meteo consultabile telefonicamente.
LUGANO
5 min
«Cornaredo fa paura perché gli appartamenti in centro non sono più funzionali»
PSE: il dibattito si sposta sugli sfitti già presenti. Perché? Lo spiega Gianluigi Piazzini, presidente della CATEF.
FOTO
CANTONE
6 ore
Una cerimonia (in presenza) per i diplomati della Facoltà di scienze economiche
In tutto sono 186 gli studenti che hanno ottenuto un Bachelor o un Master. Ecco chi sono.
CANTONE
7 ore
Certificato Covid, le proposte che non convincono il Ticino
Il Consiglio di Stato ha risposto alla consultazione del Consiglio federale sullo sviluppo del pass.
SVIZZERA
13 ore
L'aereo è partito senza Chiesa
Il presidente Udc doveva partecipare a un viaggio di rappresentanza negli Stati Uniti. Ma è rimasto bloccato al check-in
CANTONE
14 ore
Donazione di sangue: a decine tra politici e dipendenti cantonali
Per 27 di loro si è trattato della prima donazione.
CADENAZZO
16 ore
Risparmio "green" con Acquì
Il progetto promuove il consumo dell'acqua di rubinetto.
CANTONE
18 ore
Idroelettrico: Ticino e Vallese uniti per rafforzare la formazione
HYDRO Exploitation SA e AET hanno siglato un accordo di collaborazione che prevede scambi interaziendali
LUGANO
19 ore
Infortunio sul lavoro a Cadro, 59enne in fin di vita
L'uomo è caduto da un'altezza di circa un metro e mezzo, battendo la testa. La sua vita è in pericolo.
CANTONE
19 ore
«È scattata la corsa ai rialzi dei salari dei capisezione?»
L'MPS chiede conto a Gobbi sugli scatti di classe annunciati dal Dipartimento dell'Istituzioni sull'onda del Territorio
BELLINZONA
19 ore
Altre 28 postazioni per il bike sharing di Bellinzona
Il Municipio intende aumentare ulteriormente il numero di biciclette disponibili sul territorio comunale
CANTONE
18.06.2018 - 17:260
Aggiornamento : 17:43

La nuova rotta del Ministero pubblico punta sui reati finanziari

La riorganizzazione con l’entrata in funzione di Andrea Pagani prevede un procuratore pubblico in più chiamato a perseguire la criminalità economica e una sottosezione per il riciclaggio di denaro

BELLINZONA - Il Ministero pubblico di Andrea Pagani - che entrerà in carica come Procuratore generale il 1° luglio 2018 - sarà diverso. È stata presentata oggi - in occasione di un Plenum per salutare l’imminente partenza di John Noseda - la nuova organizzazione che accompagnerà l’entrata in funzione del Procuratore generale. Una riorganizzazione che prevede una serie di adeguamenti strutturali e operativi per concentrare le risorse nella lotta ai reati finanziari. Problematiche che - come si legge nel comunicato stampa - «hanno registrato un’impennata degli incarti in entrata».

Il nuovo Ufficio di Pagani - Punto di partenza di questo processo sarà il nuovo Ufficio del Procuratore generale (UPG), nel quale Andrea Pagani ha chiamato i due (nuovi) Procuratori generali sostituti Nicola Respini e Andrea Maria Balerna. Saranno loro a dirigere e organizzare le due Sezioni che compongono il Ministero pubblico: la Sezione dei reati di polizia (competente per perseguire i reati comuni e quelli previsti dalla legislazione speciale federale e cantonale) e la Sezione dei reati economici e finanziari.

Rispetto al passato, l’UPG dedicherà maggiori risorse al monitoraggio del carico di lavoro delle Sezioni e dei singoli Procuratori pubblici. La distribuzione degli incarti potrà avvenire di conseguenza in base a criteri più flessibili rispetto al rigido concetto, sinora in vigore, del turno di picchetto. 

Un procuratore in più sulla criminalità economica - Dal 1. luglio 2018 un Procuratore pubblico sarà "spostato" dai reati di polizia (che passerà dagli attuali 12 a 11) alla criminalità economica (sulla quale saranno impegnati 9 procuratori anziché gli attuali 8). Sarà modificato anche il numero degli specialisti dell’Equipe finanziaria del Ministero pubblico (EFIN), che passeranno da 4 a 5, grazie allo spostamento interno di una segretaria giudiziaria economista.

Una modifica delle forze in campo voluta in primo luogo per far fronte a una situazione di crescente pressione: negli ultimi anni i procedimenti attribuiti alla sezione finanziaria hanno infatti registrato una progressione costante. 

Una sottosezione per il riciclaggio di denaro - In seno alla Sezione dei reati economici e finanziari verrà creata una sottosezione nell’ambito della quale la Procuratrice pubblica capo Fiorenza Bergomi si occuperà - parallelamente all’attività ordinaria - dell’assistenza giudiziaria internazionale (le rogatorie provenienti dall’estero) e delle segnalazioni di sospetto riciclaggio di denaro che giungono dall'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro - MROS.

Il Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni coordinerà invece l’andamento dell’antenna di Bellinzona del Ministero pubblico. 

Un Procuratore pubblico straordinario? - Da ultimo, merita un accenno la richiesta, attualmente pendente di fronte all’autorità politica, di un potenziamento temporaneo nella figura di un Procuratore pubblico straordinario, chiamato a concludere alcuni procedimenti finanziari datati.

Questa, nel dettaglio, la futura composizione del Ministero pubblico: 

Procuratore generale
Andrea Pagani 

Sezione reati di polizia
Nicola Respini (PG sostituto)
Arturo Garzoni (PP capo)
Marisa Alfier
Zaccaria Akbas
Paolo Bordoli
Moreno Capella
Margherita Lanzillo
Pamela Pedretti
Antonio Perugini
Roberto Davide Ruggeri
Valentina Tuoni

Sezione reati economici e finanziari
Andrea Maria Balerna (PG sostituto)
Fiorenza Bergomi (PP capo)
Chiara Borelli
Anna Fumagalli
Andrea Gianini
Francesca Lanz (PP supplente, Cinzia Luzzi)
Claudio Luraschi
Andrea Minesso
Raffaella Rigamonti


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 06:05:31 | 91.208.130.86