tipress (archivio)
CONFINE / GRIGIONI
05.11.2020 - 15:050
Aggiornamento : 15:43

Fermati in Bregaglia con un arsenale in auto

Diverse le armi e centinaia le munizioni rinvenute e sequestrate.

I due sospetti delinquenti e le armi sono stati consegnati alla Polizia cantonale dei Grigioni per ulteriori indagini.

COIRA - Arrestati alla Dogana di Castasegna, in Val Bregaglia (GR), due italiani residenti nella Svizzera orientale. Diretti dalla Svizzera verso l'Italia, nella loro auto sono stati rinvenuti una carabina, munizioni e altre armi.

I due uomini di 54 e 61 anni sono stati controllati sabato scorso al valico Bregagliotto. Lo comunica oggi l'Amministrazione federale delle dogane. Nel bagagliaio dell'auto le guardie di confine hanno trovato diverse armi senza nessuna autorizzazione al possesso.

Secondo le autorità, sono state scoperte una carabina con il relativo caricatore, 131 cartucce per carabina, 53 cartucce per fucile calibro 12/70, 394 proiettili di piccolo calibro Long Rifle, 129 proiettili per fucile 9 millimetri e 50 cartucce calibro 38.

Il veicolo conteneva anche un manganello e un nunchaku, un'arma di tipo contundente costituita da due corti bastoni uniti mediante una breve catena, conosciuta anche come "legno che strangola".

L'Amministrazione delle dogane precisa che i due sospetti delinquenti e le armi sono stati consegnati alla Polizia cantonale dei Grigioni per ulteriori indagini.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-14 09:32:15 | 91.208.130.85