Archivio Tipress
MURALTO
07.02.2020 - 16:370

Il tedesco accusato di assassinio resta in carcere

L'uomo sospettato di aver strangolato la compagna è finito in manette lo scorso 9 aprile

MURALTO - Resta ancora in carcere il 29enne tedesco che lo scorso 9 aprile è stato fermato per lo strangolamento della compagna inglese in una stanza dell'albergo La Palma au Lac di Muralto. Lo ha stabilito il Giudice dei provvedimenti coercitivi, come comunicato oggi dal Ministero Pubblico.

L'uomo, lo ricordiamo, afferma che si era trattato di un gioco erotico finito male. Ma gli inquirenti starebbero seguendo la pista dei soldi: l'uomo avrebbe infatti avuto dei problemi finanziari e la vittima proveniva da una famiglia ricca.

Nei suoi confronti - lo ricordiamo - le ipotesi di reato sono quelle di assassinio, omicidio intenzionale, subordinatamente omicidio colposo, e appropriazione indebita. L'inchiesta è coordinata dalla procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 16:21:30 | 91.208.130.87