Foto lettore Tio/20 minuti
+ 2
CONFINE
01.04.2018 - 18:180
Aggiornamento : 02.04.2018 - 00:14

Auto travolta dalla frana a Re, estratta una vittima svizzera

I grossi massi che sono caduti sulla strada statale poco dopo la dogana di Comedo hanno colpito un’auto con due occupanti

RE - Appartiene a una donna di nazionalità svizzera di 53 anni il corpo senza vita estratto da sotto la frana che questo pomeriggio ha travolto la strada statale SS337 della Val Vigezzo in territorio di Re (Verbano-Cusio-Ossola), all’altezza della frazione di Meis, poco distante dalla dogana di Camedo nelle Centovalli.

L'informazione ci è stata fornita dalla redazione cronaca del Tg3 della Rai, che è in contatto con i Vigili del fuoco al lavoro sul luogo dell'incidente. Il secondo passeggero non è ancora stato identificato, ma è probabile che si tratti di un altro cittadino svizzero. Non si ha notizia di altri dispersi.

L'auto su cui viaggiavano le due vittime - ci è stato confermato dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Verbano-Cusio-Ossola - è stata travolta dalla frana e quando sono intervenuti i soccorsi si trovava «una quindicina di metri sotto il manto stradale». I corpi senza vita delle due vittime sono rimasti incastrati tra le lamiere.

La frana si è staccata attorno alle 16.30, invadendo per una settantina di metri la strada, che è stata chiusa. Alcuni massi sono finiti anche sui binari della ferrovia Vigezzina-Centovalli, all’altezza della fermata Olgia2. Nessun treno è rimasto coinvolto ed è stato organizzato un servizio di bus sostitutivi dalla stazione di Locarno in direzione di Domodossola.

L’area è stata fatta sgomberare: c’è il rischio che si verifichino ulteriori cadute di massi.

 

Foto lettore Tio/20 minuti
Guarda tutte le 5 immagini
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 01:29:38 | 91.208.130.87