Cerca e trova immobili
Dagli scarpini alle scarpe come opere d'arte

LUGANODagli scarpini alle scarpe come opere d'arte

16.01.24 - 06:30
Il viaggio di Edoardo Ferri, in Ticino per amore del calcio e oggi padre del progetto Ecrew che punta ad un'academy tra artigianato e moda
Davide Giordano Tio/20Minuti
Dagli scarpini alle scarpe come opere d'arte
Il viaggio di Edoardo Ferri, in Ticino per amore del calcio e oggi padre del progetto Ecrew che punta ad un'academy tra artigianato e moda

LUGANO - Definire il suo un percorso legato a un paio di scarpe è certamente riduttivo. Eppure, nella vita di Edoardo Ferri, le calzature (con tacchetti prima e di design oggi) hanno ricoperto un ruolo centrale.

Il giovane, che dal suo laboratorio a Lugano in via Besso 42 ha lanciato il progetto Ecrew, si trova oggi in Ticino proprio per aver indossato degli scarpini tra le file del Team Ticino. La passione per il calcio, infatti, l'ha spinto a lasciare la sua Civitavecchia nell'ormai lontano 2013. Da allora ha frequentato per un po' l'Usi a Lugano, per poi tastare il terreno del mondo del lavoro. L'ha fatto esplorando vari settori, da quello immobiliare a quello tessile, dagli eventi alla ristorazione, dalla comunicazione al marketing.

Nel 2019 un evento tragico, la perdita del padre, ha un impatto profondo sulla sua vita. Dal dolore germina un'idea: quella di creare appunto Ecrew, che oggi si occupa principalmente di rivisitare in chiave artistica e modaiola le sneakers.

«Si tratta di progetti su misura per chi desidera esprimere il proprio pensiero, la propria essenza, attraverso un oggetto che in questo caso è la scarpa», ci spiega lo stesso Edoardo. «Prendiamo una sneakers, ad esempio una Nike, la smontiamo e la rimontiamo usando materiali d'alta qualità».

Edoardo ovviamente non si è svegliato dall'oggi al domani decidendo di fare questo lavoro. Si è laureato in moda e design industriale a Milano, si è specializzato alla sneakers school di Amsterdam e all’accademia a Firenze di Clessio e Matteo Caparrini. E guarda già al domani, con l'obiettivo di estendere queste sue capacità abbracciando anche il settore dell'abbigliamento, degli accessori, delle borse.

Non solo, Edoardo vuole creare una vera e propria accademia. «Ho già iniziato collaborazioni importanti con vari artisti. Mi piace questo rapporto sinergico, vorrei coinvolgere il maggior numero di persone possibile».

Per dare visibilità e supporto al suo progetto ha anche lanciato una raccolta fondi a premi su kickstarter: «Basta cercare Ecrew project».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

franco1951 3 mesi fa su tio
C'è un paese aggredito, l'Ucraina, c'è un paese aggressore, la Russia, governata da un dittatore che elimina fisicamente o con carcere i suoi avversari politici. Di cosa parliamo! UDC guardati allo specchio e vergognati. La Russia, no anzi Putin, non merita nulla e lui bisogna costringerlo alla pace.

Buonsenso? 3 mesi fa su tio
Risposta a franco1951
Idee sul metodo per "costringere alla pace" una nazione che sta stravincendo la guerra?
NOTIZIE PIÙ LETTE