Immobili
Veicoli

BELLINZONA Porte aperte alla Scuola d’arti e mestieri di Bellinzona

24.11.22 - 08:58
La giornata informativa è prevista per sabato 26 novembre, dalle 9:30 alle 15:30
Tipress
Porte aperte alla Scuola d’arti e mestieri di Bellinzona
La giornata informativa è prevista per sabato 26 novembre, dalle 9:30 alle 15:30

BELLINZONA - Sabato 26 novembre 2022, dalle 9:30 alle 15:30 presso la Scuola d’arti e mestieri (SAM) del Centro professionale tecnico (CPT) di Bellinzona sarà possibile scoprire le professioni di elettronico/a, operatore/trice in automazione, polimeccanico/a e progettista meccanico/a. Lo comunica il Decs tramite la Divisione della formazione professionale. 

Durante la giornata i partecipanti potranno svolgere o assistere a delle attività pratiche come la fabbricazione di un fidget-spinner, la progettazione di un automodello con cella a combustibile, la creazione di un ritratto personale automatizzato da ripresa video, l’interazione con robot collaborativi stazionari e mobili, la produzione istantanea di sorbetti per mezzo dell’azoto liquido e la gamification virtuale della matematica. Saranno inoltre presenti due importanti partner della scuola: Oblivion Aerial SA, per la collaborazione nello sviluppo del piatto ciclico di un elicottero drone e la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) che presenterà attività e progetti di formazioni terziarie successive.

Sono previsti due momenti informativi (alle 10:00 e alle 13:30) durante i quali saranno presentati la formazione, la struttura organizzativa, le possibilità di stage e la nuova procedura d’ammissione, che prevede dei termini d’iscrizione anticipati al 17 febbraio 2023 e lo svolgimento di un esame attitudinale nel corso del mese di marzo 2023.

I visitatori hanno la possibilità di usufruire gratuitamente del posteggio pubblico in via Tatti. Per l’occasione il ristorante scolastico della scuola sarà aperto al pubblico.

Per maggiori informazioni www.samb.ti.ch

La SAM è una scuola professionale a tempo pieno che forma apprendisti e apprendiste che ambiscono a diventare ingegneri nei settori dell’automazione, dell’elettronica, della meccanica e della progettazione. Grazie a un’estesa formazione tecnica, scientifica e umanistica e allo stretto collegamento tra teoria e pratica, le ragazze e i ragazzi sviluppano una comprensione approfondita e duratura dei concetti chiave, condizione ideale per la prosecuzione degli studi, in particolare in una scuola universitaria professionale.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE