Immobili
Veicoli

LUGANOAncora SUV in Piazza Luini: «Uno scenario indecoroso»

03.03.22 - 06:00
L'area è quotidianamente confrontata con la sosta di mezzi. La speranza sta anche nel concorso di architettura
Foto lettore tio/20minuti
Ancora SUV in Piazza Luini: «Uno scenario indecoroso»
L'area è quotidianamente confrontata con la sosta di mezzi. La speranza sta anche nel concorso di architettura

LUGANO - “Verso la pedonalizzazione di Piazza Luini”. Lo scrivevamo il 15 gennaio del 2018, quando la Città di Lugano aveva pubblicato la domanda di costruzione per la posa di dissuasori mobili volti a limitare l'accesso veicolare all'area situata davanti alla Chiesa di Santa Maria degli Angioli. Un'area che con il centro culturale LAC e la residenza Grand Palace è diventata un gioiello alle porte del centro cittadino. Ma che tuttora è confrontata con la quotidiana sosta di SUV, automobili e furgoni.

Dalla pubblicazione della domanda di costruzione sono ormai passati quattro anni. E in Piazza Luini non è dunque cambiato nulla, come mostra anche una foto scattata negli scorsi giorni da un lettore di tio/20minuti. Il motivo? Il progetto per i dissuasori mobili è ancora bloccato da ricorsi, ci conferma la municipale Karin Valenzano Rossi, capo Dicastero sicurezza e spazi urbani.

Valenzano Rossi: «Mancanza di sensibilità» - «In effetti - osserva la municipale - lo scenario che spesso ci offrono le soste di mezzi in Piazza Luini, in particolare in prossimità della chiesa, è indecoroso. È un tema annoso, in particolare in concomitanza con l'inizio e la fine delle lezioni delle due scuole ivi situate, simile a quello dell'entrata e della sosta di mezzi in centro, da Piazza Riforma a Piazza Dante». Le autorità non se ne stanno comunque a guardare: nel frattempo i casi di violazioni e di abuso vengono sanzionati. E già un paio di anni fa sono stati piazzati dei blocchi di granito per limitare lo spazio di manovra. «Ma purtroppo la realtà testimonia di una mancanza di sensibilità e di rispetto dell'utenza» afferma ancora Valenzano Rossi.

Il concorso di architettura e il Masterplan - Per quanto riguarda il futuro, la municipale ricorda la recente approvazione del credito per il concorso di architettura del comparto Funicolare degli Angioli, «che comprende anche una migliore sistemazione della piazza e del relativo accesso, in linea peraltro con le risultanze del mandato di studi in parallelo del Masterplan lungolago e centro, che prevede per il tratto di strada dinanzi a Piazza Luini anche la creazione di una zona d’incontro».

Più in generale, sul fronte degli accessi al centro cittadino, la Città sta lavorando per trovare a medio termine delle soluzioni che possano evitare situazioni analoghe a quella di Piazza Luini. Si parla di logistica urbana o altri sistemi di limitazione e regolamentazione delle entrate in zona pedonale.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO