Immobili
Veicoli
Rotonda
GORDOLA
17.11.2021 - 08:340
Aggiornamento : 18.11.2021 - 16:29

Così la nuova Rotonda andrà d'accordo coi vicini

Un cambio di strategia e il Covid avevano bloccato la discoteca per due anni. Venerdì si riapre con un concetto diverso.

«Andiamo a caccia di un pubblico più adulto e più sensibile – spiega il responsabile Davide Gizzi –. Vogliamo ricreare l'atmosfera educata tipica dello Studio 54 di New York».

GORDOLA - Dopo il Vanilla di Riazzino, riapre anche la Discoteca Rotonda di Gordola. Con un concetto innovativo ispirato alle sonorità dello Studio 54 di New York. A confermarlo è il responsabile Davide Gizzi. «La prima serata è in programma per questo venerdì. Con deejay Yatu, un vero big che ha suonato anche col mitico Nicky Siano. L'offerta è destinata a un pubblico over 30».

Il cambio di rotta e la pandemia – Circa due anni di chiusura a causa della pandemia, ma anche di un cambio di rotta imprenditoriale intrapreso nel 2019. «Il Covid non ci ha mai permesso di mostrare pubblicamente il nostro nuovo concetto – spiega Gizzi –. Ci rendiamo conto che c'è molta richiesta da parte del pubblico ultratrentenne. Gente che non per forza vuole fare le cinque del mattino. Abbiamo pensato anche di favorire la clientela dei nostri ristoranti offrendogli l'entrata gratuita».

I problemi del passato – Dettaglio importante: nel recente passato La Rotonda aveva avuto problemi col vicinato, infastidito dagli schiamazzi notturni di chi si trovava a fine serata. Più volte erano state allertate le forze dell'ordine e la questione era finita sui media. «Ma non ci saranno più problemi del genere – conferma il responsabile –. Andiamo alla ricerca di un pubblico più sensibile. Più adulto. Per una buona convivenza anche coi vicini».

Nuovo e vintage – L'ambiente che si vuole ricreare è di quelli armoniosi e cordiali. «Proprio come accadeva nello Studio 54, dove se uno ti schiacciava il piede, ti chiedeva subito scusa. Abbiamo di fronte un progetto innovativo e vintage allo stesso tempo». 

Un repertorio che farà la differenza – Musica anni '70, '80 e '90. In piena sicurezza. «All'entrata – dice Gizzi – occorrerà presentare un Certificato Covid valido. Si apre alle 22.30 e si chiude attorno alle 4. Tutti i venerdì e tutti i sabati. La Rotonda ha una capienza potenziale di 500 persone. Ma vorremmo creare un ambiente gradevole per circa 200-300 persone».

«Aerazione assicurata» – La discoteca si trova in un seminterrato. A livello di aerazione, visto il periodo pandemico, sono stati necessari investimenti finanziari particolari? «No – precisa Gizzi –. Già prima eravamo dotati dell'impianto necessario per fare circolare l'aria». 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 21:15:01 | 91.208.130.89