deposit photo
LUGANO
21.05.2019 - 11:260

Architetto in "provincia" di Lugano, a mille euro al mese

Un annuncio di lavoro desta scalpore, in un settore dove i salari sono sotto pressione. Lo studio: «È stato un errore»

LUGANO - Cercasi architetto, due anni (minimo) di esperienza in Ticino, nella "provincia" svizzera di Lugano. Stipendio: mille/duemila al mese, euro naturalmente. Sta facendo discutere un annuncio di lavoro pubblicato da un noto studio d'architettura di Lugano. 

«Rapporto di lavoro a tempo indeterminato, orario full-time, provincia: Svizzera» recita l'annuncio, comparso ieri su Professionearchitetto.it e sul sito del Politecnico di Milano. Oltre agli strafalcioni geografici, spicca la retribuzione: in franchi, 2.200 al mese, non si sa se netti o lordi. Poi i requisiti: «Due lingue straniere, due anni di esperienza di cantiere in Ticino, laurea magistrale». 

Contattato da tio.ch/20minuti, lo studio d'architettura parla di «un errore nella stesura dell'annuncio» da attribuire «al nostro partner italiano per la ricerca di personale». La retribuzione, assicurano, verrà corretta in «3500-5000 euro mensili» al più presto. 

A quel punto, le candidature dalla vicina penisola - dove lo stipendio medio di un architetto è, effettivamente, tra mille e duemila euro - rischiano di inondare il centralino. Perché non pubblicare un annuncio in Ticino? «Lo stavamo preparando» assicurano dallo studio. «Nel nostro team lavorano diversi laureati in università elvetiche». Buon a sapersi. 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-22 15:14:23 | 91.208.130.89