Keystone
ZURIGO
11.06.2019 - 21:050

Compagnia aerea Germania Flug cambia nome e diventa "Chair Airlines"

La compagnia vola con tre Airbus A319, di cui uno già ridipinto con i nuovi colori del marchio, mentre un quarto aereo è stato riconsegnato a causa di problemi legali di insolvenza

ZURIGO - La compagnia aerea svizzera Germania Flug AG si rifà il look e da ora decolla con il nome di Chair Airlines. Pochi mesi dopo l'istanza di fallimento depositata dall'omonima low-cost tedesca, il nome "Germania" scompare così dai radar di volo.

L'azienda, in conferenza stampa oggi all'aeroporto di Zurigo-Kloten, ha informato di aver scelto deliberatamente il termine inglese "Chair". La "sedia" sta infatti per il posto a sedere dell'aereo.

La compagnia aerea svizzera non avrebbe potuto utilizzare il nome Germania ancora per molto tempo. Il liquidatore della low cost tedesca ha infatti chiesto denaro per l'utilizzo del nome, ha indicato il Presidente del consiglio di amministrazione di Chair Airlines Urs Pelizzoni. Tuttavia, gli omonimi tedeschi avevano dimenticato di proteggere il nome "Germania" in Svizzera. In seguito a una disputa legale, ha spiegato Pelizzoni, la compagnia elvetica avrebbe potuto usare il nome solo per circa un anno.

Tuttavia, i dirigenti del nuovo marchio hanno preferito cambiare subito, anche perché con il fallimento della società tedesca vi era il rischio di incappare in danni d'immagine.

La compagnia vola con tre Airbus A319, di cui uno già ridipinto con i nuovi colori del marchio, mentre un quarto aereo è stato riconsegnato a causa di problemi legali di insolvenza. Per questo motivo, da aprile ha dovuto cancellare diverse destinazioni dal suo piano dei voli e ridurre i collegamenti su alcune tratte.

I piani della compagnia sono stati scombussolati dal "grounding" mondiale dei Boeing 737 Max, dopo i due schianti verificatisi negli scorsi mesi da aerei di questo modello. Ciò ha comportato che i prezzi per il leasing dei velivoli utilizzati da Germania, come l'A319, sono schizzati verso l'alto, aveva indicato due mesi fa Pelizzoni.

Attualmente il 50,1% delle quote della società è in mano a Leyla Ibrahimi-Salahi, presidente e Ceo di Air Prishtina. Il 49,9% è stato invece assunto dalla compagnia charter polacca Enter Air a inizio maggio.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-18 17:34:57 | 91.208.130.87