Keystone
GRIGIONI
17.04.2021 - 22:190

Festa di 300 persone in una scuola grigionese, al via l'inchiesta

L'istituto aveva dato il suo permesso, ma intimando di tenere mascherina e distanze sociali.

Le autorità si dicono deluse del comportamento «di chi non si è attenuto alle regole».

COIRA - Una vera e propria festa. Con centinaia e centinaia di giovani. Zero distanze sociali. E tutto questo, in una scuola. È successo ieri mattina a Coira, alla Scuola cantonale dei Grigioni. E per capire come questo sia potuto succedere, le autorità cantonali hanno aperto oggi un’inchiesta. 

La scuola aveva dato l’ok - Si è trattato di una concessione data, in occasione dell'ultimo giorno di lezioni, agli studenti che presto sosterranno gli esami di maturità, ha spiegato il responsabile dell’istituto Philippe Berenguel. E tutto doveva avvenire nel rispetto delle misure di prevenzione legate alla pandemia. Ma così non è stato, come si è potuto evincere da diversi video condivisi tramite social.

Regole sempre rispettate - La scuola si sarebbe però «sempre attenuta ai regolari test a tappeto effettuati negli istituti scolastici e avrebbe regolarmente riesaminato e aggiornato il concetto di protezione».  È quanto spiegano le autorità retiche nell’odierno comunicato stampa. 

Dito puntato sugli studenti - La Scuola cantonale grigionese, l’Ufficio per l’istruzione superiore e il Dipartimento per l’istruzione, la cultura, e la protezione dell’ambiente affermano di essere «rammaricati per l’incidente» e si dicono «delusi dalle persone che non si sono attenute alle regole previste».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-29 02:15:18 | 91.208.130.87