Immobili
Veicoli

SVIZZERASono 952 i nuovi positivi in Svizzera, sette i decessi

15.10.21 - 13:37
Si contano anche 22 nuovi ricoveri. Sempre di meno i pazienti Covid-19 in cure intense.
Keystone
Sono 952 i nuovi positivi in Svizzera, sette i decessi
Si contano anche 22 nuovi ricoveri. Sempre di meno i pazienti Covid-19 in cure intense.
Nel nostro Paese il tasso di vaccinazione ha superato il 61%. Più di dieci milioni le dose inoculate.

BERNA - Un altro giorno sotto i mille contagi. Nelle ultime 24 ore in Svizzera sono infatti stati rilevati 952 casi accertati di Covid-19. Ieri le infezioni erano state 972. Dal consueto bollettino emanato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) si evince pure che i test effettuati tra ieri e oggi sono stati 27'545, per un tasso di positività del 3.4%. Si registrano inoltre sette ulteriori decessi causati dalla malattia.

Tra le corsie d'ospedale - È decisamente migliorata anche la situazione nelle strutture sanitarie del Paese. I pazienti Covid-19 occupano attualmente il 1,6% della capacità ospedaliera complessiva, proporzione che si eleva al 14,9% nei reparti di cure intense, luogo in cui la pressione è notevolmente scesa nell’ultimo mese (a inizio settembre la percentuale superava abbondantemente il 30%). I nuovi ospedalizzati sono 22.

Il vaccino - Complessivamente nel nostro paese sono state somministrate 10'795'743 dosi di vaccino. Il 61,25% degli svizzeri è completamente vaccinato, mentre un altro 4.17% ha ricevuto solo la prima dose. Da questo punto di vista il Ticino è un cantone virtuoso, essendo oltre il 64% della popolazione già completamente vaccinato.

Tracciamento - Si contano attualmente 5'914 persone in isolamento e 4'451 entrate in contatto con loro e messe in quarantena. Nessuno è invece finito in isolamento perché rientrato da un paese considerato ad alto rischio contagio.

COMMENTI
 
vulpus 10 mesi fa su tio
Sarebbe ora di capire se, con la vaccinazione, se effettivamente i contagiati sono diminuiti ( e lo si vede dalle statistiche),e se il contagio abbia conseguenze meno gravi ( tipo influenza). Debellarlo completamente sarà impossibile, ma se gira senza conseguenze gravi ( ricoveri) vorrebbe dire che infine con la vaccinazione , è sotto controllo. Ora si invoca la terza iniezione: non sarebbe opportuno disporre di un mezzo per capire se gli anticorpi hanno una presenza nel tempo e in che percentuale rimango efficienti? Per le statistiche , ora che il tampone è a pagamento, si nota un netto calo del numero di chi lo fa: per cui automaticamente emergono meno infetti
andrea28 10 mesi fa su tio
ormai sono più le razioni gravi avverse al vaccino che i morti da covid...
emib53 10 mesi fa su tio
Basta leggere i dati appena pubblicati per la Svizzera per capire che sciocchezza hai scritto. Ma voi scettici preferite le vostre informazioni false e va bene così.
Aargauer 10 mesi fa su tio
👍🏻
emib53 10 mesi fa su tio
Non vi sfiora l'idea che se il numero di contagiati e ricoverati è basso, ciò sia dovuto all'alto numero di vaccinati (che si possono ancora contagiarsi e contagiare ma in misura molto ridotta, non lo dico io, lo dicono studi seri) e alle misure adottate? Prendersela con Berset poi è ridicolo poiché le decisioni sono del Consglio Federale, dove avete la maggioranza.
Elisa_S 10 mesi fa su tio
Ci arriveranno verso novembre-dicembre :-) Comunque fino a quel momento il covid pass dovrebbe essere tolto e reintrodotto solo in caso di "emergenza" saturazione ospedali. Comunque resta sempre il Joker Italia/Francia per ricoverare pazienti Covid e lasciare posti liberi per altri casi non covid. Fino ad allora -lo dico da vaccinata- il pass ha poco senso.
Giuggiola83 10 mesi fa su tio
assolutamente non sono d'accordo. sarà dovuto ANCHE al numero di vaccinati ma ANCHE agli ammalati che hanno generato anticorpi naturali. Al fatto che i più deboli purtroppo se ne sono già andati... ad una serie di fattori insomma, non sicuramente al numero di vaccinati.
marco17 10 mesi fa su tio
Motivo in più per abolire subito l'odioso e inutile pass sanitario. Il signor Berset non può tenere in ostaggio la popolazione svizzera e instaurare una specie di apartheid vaccinale. Tutte e tutti a votare NO alla Legge Covid il 28 novembre prossimo!
Aargauer 10 mesi fa su tio
Io voto SI con orgoglio e per il benessere di tutti noi…vaccinati e non!
andrea28 10 mesi fa su tio
Siccome il vaccino non é neutralizzante, ovvero non impedisce al virus di trasmettersi anche tra i vaccinati, ci sarà sempre un certo numero di positivi anche se tutti saranno vaccinati. Quindi gli unici numeri che contano sono quelli degli ospedalizzati e dei ricoveri in terapia intensiva, che sono pochi...
mastermi 10 mesi fa su tio
concordo totalmente e aggiungo che ogni virus sino a che non si adatta all'ospite avra' sempre mutazioni, e' in natura. non comprendo quindi questa follia del " tutti vaccinati" e lo dico da vaccinato
Aargauer 10 mesi fa su tio
E questo cosa c’entra con il voto?
Giuggiola83 10 mesi fa su tio
infatti è ovvio che non ci sarà mai contagi zero. Ma visto che lo scopo di tutto è quello di non intasare le cure intense.. ad in questo momento grazie al cielo siamo lontani da ciò, leviamolo sto pass inutilissimo per certe cose!
Elisa_S 10 mesi fa su tio
Il virus non scomparirà ma il nostro organismo una volta entrato in contatto riconoscerà anche le mutazioni/varianti nuove come già lo fa per il virus dell'influenza stagionale (per questo i casi gravi dovuti all'influenza stagionale sono concentrati sulla popolazione Immunodepressa ). Fino al primo contatto con coronavirus nessuno può sapere come il proprio organismo risponderà (reazione immunitaria fuori controllo / reazione iper- infiammatoria). Il vaccino modula questa reazione immunitaria e prepara l'organismo nel caso dovesse entrare in contatto con il virus. I richiami annuali in futuro immagino saranno solo per le persone immunodepresse o per chi lo vuole (come il caso dell'influenza stagionale) e saranno magari combinati con quello dell'influenza stagionale con il metodo vaccinale classico.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA