Keystone
Da Swiss niente obbligo, ma una raccomandazione sì.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 min
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
49 min
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
1 ora
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
BERNA
2 ore
Due ragazzine investite da un'auto
Una 13enne e una 15enne sono rimaste coinvolte in un incidente la scorsa notte a Meinisberg.
SVIZZERA
2 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
2 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
SVITTO
3 ore
Alpinista cade e muore al Grossen Mythen
L'uomo, un 42enne zurighese, è precipitato mentre si trovava su un terreno impervio.
SVIZZERA / FRANCIA
3 ore
Nessun incontro fra Guy Parmelin ed Emmanuel Macron
Era previsto per novembre ma non si terrà. Non si tratta però a tutti gli effetti di un annullamento.
ARGOVIA
4 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
5 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
5 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA / STATI UNITI
24.05.2021 - 21:000

Annunci di lavoro post-Covid, tra i requisiti anche il vaccino?

Molte aziende statunitensi cercano solo dipendenti vaccinati, ma in Svizzera «non è plausibile»

Le aziende elvetiche si limitano a delle «raccomandazioni», anche perché un obbligo non è permesso

ZURIGO / NEW YORK - A livello internazionale, essere vaccinati contro il Covid sta diventando un requisito sempre più richiesto, anche in ambito professionale. Negli Stati Uniti, per chi non intende vaccinarsi potrebbe presto diventare difficile persino trovare un posto di lavoro.

Lo chef stellato svizzero Daniel Humm, per esempio, sta cercando un sommelier per il suo ristorante di New York "Eleven Madison Park". Per coloro che vogliono candidarsi, però, oltre alle qualità come «un'eccezionale conoscenza del vino», è necessario anche un «certificato di vaccinazione anti-Covid». 

Non è poi l'unico negli USA: anche altre aziende richiedono una prova della vaccinazione nei loro annunci di lavoro. L'azienda di lavorazione della carne JBS richiede almeno la prima dose. Per quanto concerne chi è già dipendente, inoltre, sono partiti diversi programmi di incentivi, con un aumento temporaneo del salario, dei buoni, o un bonus per chi si fa vaccinare.

Il requisito di vaccinazione potrebbe quindi diventare uno standard per i nuovi dipendenti. «Molte aziende americane insisteranno per vaccinare i propri dipendenti, specialmente quelle che hanno contatti con la gente, con il pubblico», ha confermato Eric Feldman, professore di diritto medico dell'Università della Pennsylvania.

In Svizzera? Non è permesso

Le aziende in Svizzera, invece, non vogliono arrivare a tanto. Microsoft Svizzera, interpellata dal quotidiano 20 Minuten, ha dichiarato che la vaccinazione «non è un requisito» per i propri dipendenti, e che ciò non è in discussione. Lo stesso vale anche per l'istituto Credit Suisse. Nessun obbligo pure per il personale della compagnia aerea Swiss, che dal canto suo ha però emesso una «raccomandazione urgente» di farsi vaccinare.

D'altronde, una vaccinazione obbligatoria sul posto di lavoro non sarebbe consentita in Svizzera. Se venisse imposta, i dipendenti potrebbero rifiutarsi e intraprendere un'azione legale contro un possibile licenziamento ingiustificato. 

Al colloquio: «Hai fatto il vaccino?»

Anche un'eventuale domanda «sei vaccinato?» ad un colloquio di lavoro non è ammessa in Svizzera, se non nei casi dove il certificato potrebbe avere un impatto sul rapporto di lavoro, ad esempio per il personale infermieristico o per chi lavora nei trasporti e deve recarsi in altri paesi. Lo ha confermato Nicolas Facincani, avvocato specializzato in diritto del lavoro.

Secondo Thomas Geiser, professore di diritto del lavoro all'Università di San Gallo, è comunque improbabile che i datori di lavoro facciano domande sulla vaccinazione, anche poiché i dipendenti devono comunque rispettare le misure generali di protezione previste dall'azienda, come mascherine o distanze. Ma è anche possibile mentire. «Se il datore di lavoro venisse a sapere la verità, non c'è niente che potrebbe fare, perché si tratta di una domanda inammissibile», ha detto Geiser.

«La questione della vaccinazione è, a parte le poche eccezioni, chiaramente inammissibile e non è affare del datore di lavoro» ha poi ribadito un portavoce del sindacato Unia. Il datore di lavoro «deve garantire che i dipendenti siano protetti» sul posto di lavoro, cosa che può fare anche con le misure di protezione esistenti, senza vaccinazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 3 mesi fa su tio
Se ho ben capito: se sei vaccinato puoi ammalarti ma “ lievemente “. Se non sei vaccinato puoi diventare comunque un “ portatore sano “. In poche parole il rischio di essere un “ untore “ in un modo o nell’altro c’è sempre. Se dovessi scegliere un dipendente preferirei una persona ......, ma sicuramente la mia attività ha un fattore di rischio di chiudere meno elevato se ho dei dipendenti vaccinati. In un modo o nell’altro alla fine la mia scelta sarà discriminatoria ma fino a che punto siccome sto parlando della salute dei miei collaboratori e poi della mia attività ? Sempre se ho ben capito ....
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@Ro Non ci sono untori, ma persone con un terreno più o meno fertile al virus
Ro 3 mesi fa su tio
@pillola rossa Ops ! Chiedo scusa
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Daniel Dumm
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 15:18:51 | 91.208.130.85