Cerca e trova immobili

SVIZZERALe auto usate a peso d'oro? Tutta colpa della pandemia (e della guerra)

18.10.22 - 21:15
I prezzi delle auto di seconda mano sono aumentati del 28% rispetto a due anni fa.
IMAGO/Winfried Rothermel
Corona e le strozzature nell'offerta di auto nuove dovute alla guerra hanno fatto salire i prezzi sul mercato dell'usato.
Corona e le strozzature nell'offerta di auto nuove dovute alla guerra hanno fatto salire i prezzi sul mercato dell'usato.
Le auto usate a peso d'oro? Tutta colpa della pandemia (e della guerra)
I prezzi delle auto di seconda mano sono aumentati del 28% rispetto a due anni fa.

ZURIGO - Sono bastati due anni di pandemia, con tutto quel che ne consegue, a rendere le auto usate più preziose che mai.

A confermare una tendenza che era già stata anticipata a tio.ch da Roberto Bonfanti, il Presidente dell'Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA) ticinese, uno studio pubblicato di recente da Comparis.

Secondo i dati, infatti, i prezzi delle auto usate sono aumentati del 28%. Nel primo trimestre del 2020, un'auto usata costava in media 23'161 franchi. Nel terzo trimestre del 2022, il costo medio è stato di 29'550 franchi. Lo dimostra un'analisi di Comparis.

«Le ripercussioni del Covid sulle catene produttive e d'approvvigionamento unite ai problemi causati dalla guerra in Ucraina hanno fatto impennare i prezzi sul mercato dell'usato», spiega Andrea Auer, esperto di mobilità di Comparis. 

Il motivo è duplice: «a da una parte bisogna aspettare di più per avere un'auto nuova, e anche i concessionari spingono di meno per la vendita per carenza di stock, dall'altra sul mercato ci sono meno auto di seconda mano, proprio perché è così complicato e costoso acquistarne un'altra». 

Il maggior aumento di prezzo? Per le auto elettriche

In termini relativi, le auto usate puramente elettriche hanno registrato il maggiore aumento di prezzo, pari al 50% rispetto al periodo pre-pandemia. Secondo l'esperto di Comparis, tuttavia, questo aumento va preso con le molle: «Il mercato dell'usato per le auto elettriche è ancora giovane e quindi molto dinamico».

Rispetto al periodo pre-pandemia, il numero di e-car sul mercato dell'usato è quasi raddoppiato (+ 89%). Rispetto al mercato nel suo complesso, tuttavia, l'offerta è ancora a un livello relativamente basso: si stima il 2% del totale.

Secondo Auer, la tendenza generale è chiaramente quella di puntare sulle auto elettriche: «La maggior parte dei produttori offre almeno un modello elettrico, in questo senso è verosimile che anche questo tipo di usato crescerà in modo significativo nei prossimi anni».

Molto richieste (e care) anche le ibride

Lo sviluppo del mercato dell'usato per le ibride è simile: l'offerta è più che raddoppiata (+118%) in più di due anni. Da 5'701 veicoli a 12'420 veicoli. Il prezzo medio dei veicoli ibridi di tutti i tipi è salito da 38'612 franchi a 48'828 franchi. Si tratta di un aumento del 26%.

Più cari, ma non troppo, i veicoli a benzina con un aumento medio dei prezzi del 18% e solo un lieve calo nell'offerta (8%). «Non è una sorpresa», commenta sempre Auer, «al momento quello che “tira” è l'elettrico».

Sorpresa, invece è la nostalgia... da diesel: con un calo davvero sostanziale dell'offerta (-39%) si assiste a un aumento dei prezzi considerevole, del 22%

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE