KEYSTONE
La Svizzera è stata colpita meno di altri paesi dagli effetti del coronavirus e la recessione in atto è diversa dalle altre, sostengono gli esperti.
ULTIME NOTIZIE Economia
REGNO UNITO
1 ora
Dal Principe William un milione di sterline alla Costa Rica, ma non solo
Il Paese centroamericano è tra i vincitori dei riconoscimenti "Earthshot", creati dal Duca di Cambridge
SVIZZERA
4 ore
Skan Holding è pronta a sbarcare in borsa
L'azienda specializzata negli equipaggiamenti per l'industria farmaceutica verrà quotata il 28 ottobre.
MONDO
18 ore
Il bilancio ambientale della carne “in vitro”
Per la produzione è necessaria molta energia. La sostenibilità dipende allora dalla provenienza dell'elettricità
STATI UNITI
19 ore
A Hollywood si è evitato lo sciopero
L'industria del cinema rischiava lo stop a causa del contratto con i tecnici che ogni giorno lavorano a film e serie
VAUD
21 ore
Roche chiude i rubinetti della beneficenza
La famiglia Hoffmann si ritira dalla filantropia "tradizionale". «È sbagliata»
SVIZZERA
1 gior
«La Svizzera non deve temere carenze di approvvigionamento»
Secondo il presidente di Galliker Transport, nel nostro paese la situazione è migliore rispetto al resto d'Europa
GERMANIA
1 gior
«L'Europa è particolarmente esposta ai cambiamenti»
Lo ha detto Christine Lagarde, presidente della Bce, nell'ambito della conferenza "La globalizzazione dopo la pandemia"
MONDO
1 gior
La corsa dei Bitcoin non si arresta
La criptovaluta è salita a oltre 62'000 dollari
SVIZZERA
2 gior
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
2 gior
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
3 gior
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
SVIZZERA
27.08.2020 - 10:240

«La Svizzera soffre meno di altri paesi a causa del coronavirus»

Gli esperti del settore economico spiegano perché le cose potevano andare peggio

ZURIGO - La Svizzera è stata colpita meno di altri paesi dagli effetti del coronavirus, la recessione in atto è diversa dalle altre, nei prossimi mesi vi sarà un forte rimbalzo: sono solo alcuni degli spunti che emergono dai commenti a caldo degli esperti, dopo l'annuncio del crollo di proporzioni storiche (-8,2%) del prodotto interno lordo (Pil) svizzero nel secondo trimestre.

Ecco in dettaglio le osservazioni degli specialisti:

Claude Maurer, Credit Suisse - Il calo del Pil è relativamente modesto secondo gli standard internazionali. Le ragioni sono tre: in primo luogo le misure di confinamento sono state meno drastiche che in Italia o in Spagna, ad esempio; secondo, i provvedimenti per attenuare gli effetti negativi del lockdown e della crisi di Covid-19 sono stati presi in modo rapido ed efficiente; terzo, la Svizzera dispone di un mix settoriale relativamente vantaggioso (prodotti farmaceutici, commercio di materie prime, ecc.).

Alessandro Bee, UBS - Il secondo trimestre ha mostrato cosa renda speciale questa recessione. Di norma, in Svizzera la recessione è innescata da un forte calo delle esportazioni nette, mentre i consumi stabilizzano l'economia. Nei dati del Pil del secondo trimestre si legge proprio il contrario. Ciò dimostra che questa recessione è soprattutto di natura interna. Il quadro dovrebbe però cambiare nei prossimi trimestri. Rispetto alle previsioni a volte molto fosche del primo semestre, la recessione del 2020 dovrebbe essere meno grave di quanto temuto, grazie soprattutto all'efficace politica economica della Confederazione e della Banca nazionale svizzera (BNS). Tuttavia, anche il potenziale di ripresa del prossimo anno sarà inferiore.

Alexander Koch, Raiffeisen - Come previsto, l'economia svizzera ha subito un crollo senza precedenti nel secondo trimestre. Tuttavia, il Pil si è ridotto un po' meno drasticamente di quanto inizialmente temuto e assai meno rispetto a molti altri paesi. Oltre al crollo delle esportazioni e degli investimenti, questa volta le misure di contenimento hanno colpito duramente anche i consumi privati, in genere resistenti. Tuttavia la voglia di consumare è tornata rapidamente con l'allentamento del confinamento. Ciò significa che il trimestre in corso vedrà un aumento eccezionalmente forte del Pil. Tuttavia, l'economia svizzera sarà impegnata per un certo tempo a fare i conti con la crisi del coronavirus.

Karsten Junius, Safra Sarasin - Non c'è dubbio che si tratti di un crollo storico del Pil. Ma la favorevole struttura industriale della Svizzera impedisce un calo più grave. La crescita del settore farmaceutico e del commercio di transito, così come il fatto che l'industria del turismo sia meno importante che nella maggior parte dei paesi vicini, stanno rallentando la contrazione dovuta alla pandemia.

Thomas Gitzel, VP Bank - L'economia svizzera è crollata. Il blocco ha portato a un brusco arresto dell'attività economica. La buona notizia è che il secondo trimestre appartiene al passato. La ripresa della vita pubblica porterà l'economia svizzera su una catapulta verso l'alto nel terzo trimestre. Nel periodo da luglio a settembre si registreranno probabilmente tassi di crescita record. La questione ora è quanto tempo ci vorrà affinché la ferita sia completamente rimarginata. Intanto l'epidemia di Covid-19 sta agendo come un acceleratore in molti settori dell'economia. Lo shopping online ha ricevuto un'altra spinta a causa della chiusura dei negozi: è dubbio che i consumatori ritornino nei punti vendita stazionari.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
interceptors 1 anno fa su tio
Anche i miei investimenti dicono così. Praticamente tutti i titoli e piani di investimento sono di poco inferiori del pre-pandemia.
seo56 1 anno fa su tio
Ahahah... che barzelletta! Soffrono di meno i frontalieri...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 12:33:23 | 91.208.130.89