Keystone
POLONIA
27.11.2020 - 13:040

La Polonia indignata per l'interferenza dell'UE sulla questione dell'aborto

«Violazione senza precedenti della sovranità», lamentano le autorità. Soddisfatte invece le attiviste

VARSAVIA - «La risoluzione del Parlamento europeo sulla questione dell'aborto in Polonia è un tentativo senza i precedenti d'interferenza nelle questioni interne del sistema politico polacco, che non sono regolate nei trattati europei», lo ha dichiarato all'agenzia Pap Julia Przylebska, presidente della Corte costituzionale polacca, nel criticare la presa di posizione degli eurodeputati di ieri.

Secondo la Przylebska il Parlamento europeo è entrato nelle competenze della Corte costituzionale polacca, violando l'autonomia del potere giudiziario ovvero «il fondamento della democrazia».

Soddisfatto invece il movimento "Lo sciopero delle donne" che continua a coordinare le proteste in tutto il paese in difesa dei diritti delle donne.

Per domani Marta Lempart, una delle leader di questo movimento, ha annunciato un'altra manifestazione a Varsavia, per ricordare la conquista del diritto al voto da parte delle donne, avvenuta in Polonia 102 anni fa: «Protesteremo inoltre contro l'aggressione da parte dei servizi d'ordine con cui è stata repressa la nostra manifestazione del 25 novembre scorso a Varsavia» ha detto Lempart, nel ricordare la brutalità della polizia in borghese che ha caricato i manifestanti con i manganelli.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-29 01:52:08 | 91.208.130.89