Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (WU HONG)
Le autorità sanitarie britanniche stanno cercando di rintracciare 2'000 persone che di recente hanno viaggiato a Wuhan.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
3 ore
La resistenza agli antibiotici uccide più di 1,2 milioni di persone ogni anno
È quanto emerso dal primo studio che ha valutato a livello globale il fenomeno
STATI UNITI
4 ore
Biden conferma Kamala Harris: «Insieme anche nel 2024»
Polemiche spente. Il presidente, nel bilancio del suo primo anno, ha speso parole positive per la vicepresidente
KAZAKISTAN
9 ore
Disordini in Kazakistan, i morti sono stati 225
Il bilancio delle violente proteste di inizio gennaio. Oltre mille persone si trovano agli arresti
ITALIA
10 ore
Un cristiano su sette è perseguitato. Nel 2021 uccisi in seimila
La Word Watch List 2022 mette al primo posto l'Afghanistan. Altre sette nazioni ritenute pericolose sono tutte in Africa
STATI UNITI
10 ore
Spaccio di droga tramite Snapchat: il social corre ai ripari
Le ultime modifiche dovrebbero rendere la vita più difficile ai pusher che vogliono contattare gli adolescenti
GERMANIA
10 ore
Zara è quasi a casa, dopo cinque mesi e un giorno atterrerà in Belgio
Domani sarà ufficialmente la donna più giovane al mondo ad aver fatto il giro del globo volando in solitaria
STATI UNITI / PAESI BASSI
12 ore
Anna Frank, i dubbi degli esperti sulla nuova tesi
Le conclusioni «offrono informazioni che meritano approfondimento, ma nessuna base per l'accusa centrale»
REGNO UNITO
13 ore
«Niente più obbligo di mascherine o Covid pass»
A partire da giovedì 27 gennaio in Inghilterra saranno revocate quasi tutte le restrizioni Covid
SPAGNA
15 ore
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
MONDO
25.01.2020 - 10:460
Aggiornamento : 11:53

Casi di coronavirus «confermati» da Malaysia, Australia e Giappone

Tutte le persone infette avevano appena effettuato un viaggio in Cina. Cresce l'allerta anche in Europa

di Redazione
ats ans

PECHINO - Il governo della Malaysia ha confermato tre casi di contagio nel Paese del coronavirus proveniente dalla Cina. Lo precisa il Guardian, che riferisce anche di quattro casi accertati in Australia: uno a Melbourne e tre nel Nuovo Galles del Sud.

Tutti e quattro i pazienti sono stati di recente in Cina e tre di loro, scrive il quotidiano, di 43, 45 e 53 anni, sono arrivati direttamente da Wuhan, epicentro dell'epidemia.

In Giappone - tre casi finora accertati - aumenta intanto l'apprensione sul numero dei pazienti che attualmente rimangono sotto osservazione, malgrado la cautela delle autorità. Il ministero della Salute ha confermato che il terzo caso accertato riguarda una donna intorno ai 30 anni proveniente dalla città cinese di Wuhan, arrivata in Giappone il 18 gennaio assieme a tre familiari. Durante una visita in un ospedale di Tokyo lo scorso giovedì è risultata positiva al virus che ha già ucciso più di 40 persone in Cina.

La donna - la cui nazionalità non è stata rivelata - non è stata trattenuta nel centro ospedaliero per via dei lievi sintomi che presentava e continua a risiedere nella sua stanza d'albergo, ha detto il ministero nipponico, e i membri della sua famiglia non presentano sintomi della malattia o anormalità. Il portavoce del ministero ha aggiunto che malgrado la vicinanza con la Cina, in Giappone non si sta notando un rapido incremento delle persone sospette di aver contratto il virus.

Allerta anche in Europa - È possibile che possano verificarsi in Europa altri casi importati del virus cinese 2019-nCoV, ma la maggior parte dei Paesi europei ha gli strumenti per affrontare l'emergenza: lo dichiarano i Centri di controllo europei per le malattie (Ecdc), dopo la conferma del terzo caso d'infezione da coronavirus in Francia, anche questo in una persona rientrata dalla Cina, come i due precedenti. «La conferma dei primi casi in Europa non era inattesa, considerando i recenti sviluppi relativi ai casi registrati al di fuori della Cina», si legge nella nota degli Ecdc.

Il fatto che i casi in Francia siano stati identificati, si rileva, conferma che il sistema di prevenzione e allerta del Paese funziona. «Alla luce della situazione attuale - osservano gli Ecdc - è verosimile che in Europa potranno esserci altri casi di importazione. Nonostante ci siano ancora molti aspetti sconosciuti del virus 2019-nCoV, i Paesi europei hanno le capacità necessarie a prevenire e controllare un'epidemia subito dopo l'identificazione dei primi casi». Intanto anche nel Regno Unito vige l'allerta: le autorità sanitarie stanno infatti cercando di rintracciare 2'000 persone che di recente hanno viaggiato a Wuhan, focolaio dell'epidemia del coronavirus, per essere sottoposti a controlli. Al momento 14 persone sono risultate negative al contagio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
ed aggiungo....evitiamo di mangiare cibi che possono creare questo tipo di pandemie. Sarà anche buono il serpente (se la causa è veramente il serpente), ma accertiamoci sugli effetti collaterali !
sedelin 1 anno fa su tio
é un virus che uccide seduta stante? é incurabile? bene, allora basta con questo tamtam mediatico che diffonde paranoia!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 04:17:47 | 91.208.130.85