Cerca e trova immobili

LUGANOTPL: «Trasporto pubblico sempre più sostenibile e interconnesso»

23.06.23 - 16:19
I passeggeri nel 2022 hanno superato il periodo pre pandemico
tplsa
TPL: «Trasporto pubblico sempre più sostenibile e interconnesso»
I passeggeri nel 2022 hanno superato il periodo pre pandemico

LUGANO - Nella Sala Multiuso del Comune di Vezia si è svolta la 24° Assemblea Generale degli azionisti TPL, relativa all’esercizio 2022. «Un anno in cui l’azienda ha potuto raccogliere i frutti del suo impegno e del suo coraggio compiendo un nuovo e significativo passo verso un ambizioso e importante obiettivo: l’elettrificazione del trasporto pubblico luganese». 

Proprio alla fine dell’anno, infatti, il Presidente On. Filippo Lombardi ha riferito essere giunta la conferma da parte della Committenza (Cantone e Città di Lugano) della volontà di sostenere e partecipare economicamente alla realizzazione della prima linea di trasporto pubblico urbano servita esclusivamente da autobus articolati completamente elettrici, identificata nella linea 5 Viganello-Manno, ed ha inoltre rivelato che la stessa sarà pure sostenuta dai comuni da essa attraversati. 

Per TPL «un traguardo che rappresenta in realtà un punto d’inizio per la concretizzazione di quella visione per cui l'azienda ha iniziato a lavorare da tempo: rendere il trasporto pubblico una scelta di mobilità sempre più sostenibile e preferita dalla popolazione, e allo stesso tempo rafforzare la percezione di un sistema sempre più interconnesso, agile e attrattivo per i cittadini di oggi e ancor di più per quelli di domani». 

Una visione che è stata riportata anche dal Direttore, l’Ing. Roberto Ferroni, che ha indotto molteplici decisioni nei diversi ambiti di operatività aziendale, riferendosi anche alle collaborazioni instaurate con i partner locali, nondimeno alle sinergie con le imprese di cui TPL detiene il mandato di gestione (FLP e FMB) «al fine di ottimizzare le risorse, da un lato volte a ridurre i costi a carico della Committenza, e dall’altro creando nuove opportunità e stimoli per il personale; il tutto abbracciando un concetto allargato di sostenibilità che oltre all’ambiente, riguarda gli aspetti economici e sociali». 

L’Ing. Ferroni ha poi presentato l’andamento aziendale dal profilo finanziario, che grazie alla ripresa delle abitudini di mobilità della popolazione a seguito dell’abolizione delle misure di protezione proprio nei primi mesi del 2022, ha portato la Società a chiudere l’esercizio in positivo, «superando ampiamente le aspettative di trasporto e di risultato rispetto alle previsioni di inizio anno». 

«I passeggeri nel 2022 non solo hanno infatti superato del 13.2% il 2021, ma altrettanto il periodo pre pandemico (2019) dell’1%, avvicinandosi a 14 milioni di utenti trasportati. Il tutto nonostante le fluttuazioni dei costi dell’energia, la crescita del numero di collaboratori e gli investimenti che sempre si rendono necessari per garantire un servizio che soddisfi le esigenze dell’eterogenea popolazione».

 

COMMENTI
 

Meck1970 8 mesi fa su tio
Da un momento all'altro si dice di essere sempre più sostenibili, ma poi si inquina in un'altra parte, e questo accade da 1-2 anni.

Urca che roba 8 mesi fa su tio
ma lo volete capire che il segno"" PIÙ++"" dal 2022 a oggi è dovuto alle tante persone fuggite dalla GUERRA in Ucraina che prendono il BUS??? io sono conducente Di BUS e qualcosa so questo benedetto + è per questo motivo punto! . svegliaaaa questo è un potenziamento che zoppica! va bene in alcuni posti,Meno in altri
NOTIZIE PIÙ LETTE