Cerca e trova immobili

LOCARNOBancaStato: la Regione di Locarno ha un nuovo responsabile

22.03.23 - 09:27
Massimiliano Morelli subentrerà da inizio aprile a Marco Meschiari
BancaStato
BancaStato: la Regione di Locarno ha un nuovo responsabile
Massimiliano Morelli subentrerà da inizio aprile a Marco Meschiari

LOCARNO - Vento di novità per la Regione BancaStato di Locarno: da inizio aprile sarà diretta dal nuovo responsabile Massimiliano Morelli, attualmente alla guida del Dipartimento Consulenza per imprenditori e dirigenti dell’Area Private Banking e Gestori patrimoniali esterni.

Morelli subentrerà a Marco Meschiari, che nel corso del 2023 – dopo tredici anni alla guida della Regione – passerà al beneficio della pensione. Il nuovo responsabile assumerà anche la conduzione delle attività legate alla consulenza alla clientela individuale e aziendale.

Per la nomina di una funzione di così elevata responsabilità BancaStato ha voluto procedere «con una analisi attenta e ponderata, il cui esito ha confermato competenze già presenti in Banca».

Profondo conoscitore del Locarnese, Massimiliano Morelli, classe 1966, residente a Minusio, ha alle spalle una solida conoscenza bancaria maturata in oltre trenta anni di esperienza svolta anche tra le fila di un grande gruppo bancario nazionale, per il quale ha diretto per ben sedici anni le attività con la clientela aziendale e istituzionale proprio per il Locarnese.

Morelli è entrato tra le fila di BancaStato a luglio 2015 in qualità di Responsabile dell’acquisizione della clientela aziendale, prendendo in seguito le redini di specifici progetti strategici, tra cui la creazione del Dipartimento Consulenza per imprenditori e dirigenti all’interno dell’Area Private Banking e Gestori patrimoniali esterni.

«Il suo percorso professionale, le competenze acquisite e le sue spiccate capacità professionali e dirigenziali, nonché l’indubbia conoscenza della regione da un punto di vista economico e sociale, consentono a BancaStato di ritenerlo la figura ideale per proseguire nello sviluppo delle attività della Regione di Locarno, la quale attualmente conta su quaranta tra collaboratrici e collaboratori, attivi tra la succursale di Locarno e le agenzie di Ascona, Brissago, Cevio e Gordola».

La volontà dell’Istituto è di continuare a consolidare e accrescere le proprie attività nella regione, «come testimoniato dall’apertura nel 2015 dell’agenzia di Gordola e dai recenti lavori di ammodernamento effettuati con importanti investimenti nelle agenzie di Cevio, Ascona e Brissago, tesi ad assicurare una capillarità ottimale dell’offerta dei servizi».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE