CANTONERiapre oggi la Rotonda di Gordola con un concept più maturo, fra innovazione e vintage

19.11.21 - 09:00
«Non cerchiamo la calca», conferma la gestione che punta a un pubblico diverso a suon di musica '70-80-90
Deposit
Riapre oggi la Rotonda di Gordola con un concept più maturo, fra innovazione e vintage
«Non cerchiamo la calca», conferma la gestione che punta a un pubblico diverso a suon di musica '70-80-90

GORDOLA - Riparte con un taglio completamente diverso la mitica Discoteca Rotonda di Gordola che ricomincia da... 30, o meglio dagli over 30.

L'idea è quella di proporre un locale notturno, dove poter bere un drink in leggerezza e ballare: «Vogliamo proporre un after dinner, simpatico e socievole, non cerchiamo la calca ma una situazione piacevole», ci spiega il responsabile Davide Gizzi.

La volontà è quella di replicare, per spirito ma anche sonorità, il leggendario Studio 54 di New York e per questo è fondamentale la figura del curatore musicale.

Dietro alla console, infatti, ci sarà Yatu un dj d'esperienza e che nella sua lunghissima carriera ha davvero girato il mondo: «Aver vissuto la musica che si mette, fa la differenza è davvero un valore aggiunto», ci racconta, «per quanto riguarda la musica che suoneremo alla Rotonda, si partirà soprattutto dagli anni '70, una musica piena di gioia e speranza che di questi tempi può fare solo bene. Da lì poi si faranno delle capatine negli anni '80 con qualche incursione negli anni '90».

Si riapre quindi questa sera, dalle 22.30 fino alle 4. Per chi ha cenato al ristorante la Rotonda di Gordola, il Barone di Ascona o al Palacinema di Locarno, l'entrata è gratuita.

NOTIZIE PIÙ LETTE