Polizia Cantonale
LUGANO
20.09.2017 - 15:280
Aggiornamento : 15:50

Tentata rapina di Castelrotto, sentenza confermata per i 5 autori

La banda è stata condannata pure in appello. Le pene sono state leggermente ritoccate verso il basso

LUGANO - Sentenza confermata per i cinque autori della tentata rapina a un furgone portavalori a Castelrotto. La Corte d'appello - come riferisce la RSI - ha infatti sostanzialmente confermato il verdetto di primo grado emesso alle Assise Criminali.

I cinque della banda - composta in totale da 7 persone, due delle quali avevano rinunciato al ricorso - sono stati ritenuti colpevoli di tentata rapina aggravata. Le pene sono comunque state leggermente abbassate. I due ideatori si sono visti ridurre di tre mesi la condanna (da tre anni e nove mesi a tre anni e sei mesi). Le altre sono invece state riviste al ribasso di sei mesi, passando da tre anni e mezzo a tre anni.

Le parti ora sono chiamate a decidere se impugnare nuovamente la sentenza. Il procuratore Nicola Respini ha annunciato che non ricorrerà al Tribunale federale.

La tentata rapina - Il 16 ottobre 2015 la rapina era stata sventata dalla Polizia cantonale in collaborazione la Polizia di Stato italiana (Squadra mobile di Milano), che aveva fornito importanti informazioni per fermare i criminali, nonché con il Corpo delle Guardie di confine che aveva assicurato il presidio delle frontiere. In manette erano finite in totale sette persone, sei pregiudicati italiani e un complice. Nel covo della banda, dove i sette malintenzionati avevano preparato il colpo nei minimi dettagli, era stato trovato un autentico arsenale (mitra compreso). 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 00:19:53 | 91.208.130.85