Immobili
Veicoli

CASTIONEÈ ancora in carcere il presunto stupratore

27.03.15 - 08:31
Ancora nebbia sui fatti della Fabrique: dubbi sui tempi e su alcuni dettagli
CASTIONE
27.03.15 - 08:31
È ancora in carcere il presunto stupratore
Ancora nebbia sui fatti della Fabrique: dubbi sui tempi e su alcuni dettagli

CASTIONE - È passato più di un mese dai fatti. Ma il 26enne di origini dominicane, accusato di un presunto stupro alla discoteca Fabrique di Castione, rimane ancora in carcere. La conferma arriva direttamente dal Ministero Pubblico. Intanto, l’inchiesta portata avanti dal procuratore pubblico Moreno Capella prosegue.

Ed emergono nuovi dettagli su quanto accaduto quella notte. Stando ad alcune persone presenti sul posto, la vittima 21enne avrebbe assunto una notevole quantità di alcol nel corso della serata. Tanto che a un certo punto sarebbe pure stata chiamata un’ambulanza. Non solo. Sul posto sarebbe anche arrivato un parente della ragazza. La giovane avrebbe rifiutato di farsi ricoverare. Resta ancora da chiarire, inoltre, il ruolo di una seconda giovane, pure in preda all’effetto dell’alcol.

Secondo fonti informate, dopo l’arrivo dell’ambulanza a Castione, la giovane non sarebbe più stata lasciata entrare nella discoteca, per ragioni di sicurezza. Il presunto stupro nei bagni sarebbe, dunque, avvenuto in precedenza. E allora c’è chi si chiede come mai la giovane, nonostante la presenza dei soccorritori sul posto, si sia recata solo il giorno successivo in ospedale. Su questi e su altri dettagli stanno ancora lavorando gli inquirenti.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO