Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
Torna il Rally, e il pubblico risponde presente
Molti ticinesi non sono voluti mancare al ritorno del Rally Ronde del Ticino
Lugano
8 ore
Lugano Creativa, l'evento di artigianato che unisce adulti e bambini
La fiera torna questo weekend per la sua seconda edizione
LUGANO
11 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
MENDRISIO
11 ore
Architettura, 152 laureati all'Usi
Il rettore Erez ha consegnato oggi i diplomi agli studenti
CANTONE
12 ore
Parità di genere? «C'è ancora molto da fare»
È quanto è emerso oggi dall'assemblea del Coordinamento donne della sinistra
CENERI
14 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente sulla Cantonale oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
Chiasso
15 ore
Prove di un Nebiopoli covid-safe
L'obiettivo degli organizzatori è capire se nel 2022 sarà possibile tornare a proporre la festività in formula piena
FOTO
ONSERNONE
1 gior
Fiamme al Centro servizi di Berzona
Sono intervenuti i pompieri di Locarno che hanno spento il fuoco
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CUGNASCO-GERRA
1 gior
Insieme all’autunno arrivano sempre le castagne
Gli organizzatori invitano tutti per sabato 25 settembre, vi aspetteranno musica, divertimento e tante caldarroste.
CANTONE
1 gior
Nella Valle del Sole baciati dal sole
Dopo un anno di pausa, si è svolta ieri la Giornata cantonale dei Sentieri.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
07.03.2021 - 17:590

«Perché non puntare anche sullo Sputnik?»

Ay, Ferrari (PC), Galeazzi (UDC) e Alberti (Lega) chiedono al Governo una diversificazione dei vaccini anti-Covid-19

BELLINZONA - In Svizzera e in Ticino la campagna vaccinale è stata spesso rallentata dalla mancata disponibilità dei vaccini anti-Covid-19. I ritardi delle consegne da parte di Pfizer-BioNTech e Moderna hanno infatti interessato tutta Europa, tanto che anche nel Vecchio Continente si inizia a guardare a Oriente. L'Ungheria ha già approvato e ricevuto il preparato russo Sputnik, mentre vi sono già stata colloqui esplorativi per la sua produzione direttamente in Austria.

E lo Sputnik è guardato con interesse anche dal Partito Comunista ticinese che tramite un'interrogazione firmata da Massimiliano Ay e Lea Ferrari, spalleggiati in questa occasione da Tiziano Galeazzi (UDC) ed Eolo Alberti (Lega), chiede «una diversificazione dei vaccini anti-Covid-19» puntando (anche) sul vaccino russo.

Di seguito le domande poste dai quattro deputati al Governo: 

1) Lo scorso mese di dicembre, durante una conferenza stampa sulla campagna vaccinale, il farmacista cantonale aveva spiegato che in quel momento Swissmedic aveva in esame i vaccini prodotti da AstraZeneca, Pfizer, Moderna e J&J. Si tratta di vaccini rigorosamente di produzione occidentale. Per contro – spiegava sempre il farmacista cantonale – “i vaccini di Cina e Russia non ci concernono perché non sono (ancora) previsti per l’impiego in Svizzera”. Stando poi a fonti diplomatiche russe riportate dai media svizzeri, la Confederazione non avrebbe nemmeno preso in considerazione questa opportunità. Il Consiglio di Stato conosce i motivi di questa scelta? Se sì li condivide? Se no è disposto a chiedere al Consiglio federale di prendere in considerazione di rivolgersi anche al mercato russo?

2) Cosa ne pensa il Consiglio di Stato di quella che noi sottoscritti deputati riteniamo essere una necessità urgente, e cioè di diversificare i vaccini disponibili nel nostro Paese, senza pregiudiziali geopolitiche e importando in Svizzera (oppure negoziandone una loro produzione entro i nostri confini) dei quantitativi sufficienti di vaccini russi (Sputnik), cinesi (CoronaVac, ecc.) nonché cubani (Soberana) al fine di accelerare la campagna di vaccinazione? Esiste la volontà da parte del governo ticinese d'insistere su questa linea nei confronti delle autorità federali?

3) Quali sono le motivazioni che hanno spinto le nostre autorità a preferire i vaccini a mRNA, i quali peraltro, ci risultano avere un costo di dieci volte superiore di quelli a tecnologia tradizionale?

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TI.CH 6 mesi fa su tio
Possibile che con tutte ditte farmaceutiche che abbiamo non siamo stati capaci di fabbricarne uno noi? Penso che il nostro governo abbia investito e investe troppo poco nella ricerca e ora ci troviamo spiazzati.
pillola rossa 6 mesi fa su tio
Perché i vaccini tutti sono un bluff
seo56 6 mesi fa su tio
Piuttosto morto!!
Anna 74 6 mesi fa su tio
🤣🤣🤣
Biaggi 6 mesi fa su tio
Paura che il vacino Russo sia migliore???
Liberatecidalpotere 6 mesi fa su tio
Risposta: Perché i Russi non pagano mazzette ai politici per farlo acquistare è quindi i nostri politici non hanno neanche risposto alle due volte che Mosca a chiesto alla Svizzera se lo volevano. Semplice, no? Ricordatevi, se seguite il soldo, le risposte arrivano da sole.
Ro 6 mesi fa su tio
Perché siamo ritornati al giorno prima dell’abbattimento del muro di Berlino. È una maledetta e stupida questione politica. Siamo alla follia. Neanche di fronte ad una pandemia non riusciamo a essere fratelli.
ciapp 6 mesi fa su tio
purtroppo il nostro caro Berset lui la sua dose la avuta , delgli altri se ne frega ! dimattiti che fai un piacere al popolo svizzero
tartux 6 mesi fa su tio
@ciapp Le conunicazioni avute con la russia sono tramit il ministero degli esteri quindi é Cassis non berset. La si smetta di continuare a usare lui come caprio espiatoio quando in governo devono essere prese le decisioni insieme.
Güglielmo 6 mesi fa su tio
prima se lo sparano tutti i PC nostrani poi aspettiamo, se nn cipiscono non lo vogliamo...-)))
Asf 6 mesi fa su tio
@Güglielmo Forse tu non lo vuoi, io personalmente sarebbe l’unico vaccino che mi fiderei di fare. Non parlare a nome di tutti.
Asf 6 mesi fa su tio
@Güglielmo Forse tu non lo vuoi. Io personalmente è l’unico vaccino che sarei disposto a farmi. Quindi fai il favore di non parlare a nome di tutti.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-26 03:55:09 | 91.208.130.87