Immobili
Veicoli

AttualitàIl 144 si trasferisce a Bellinzona

23.12.20 - 14:13
Il Governo ha approvato la richiesta di 158'000 franchi per le opere necessarie al trasloco
Archivio Tipress
Il 144 si trasferisce a Bellinzona
Il Governo ha approvato la richiesta di 158'000 franchi per le opere necessarie al trasloco

BELLINZONA - La Centrale comune di allarme (CECAL) avrà presto un nuovo inquilino. Si tratta della Federazione cantonale ticinese ambulanze (FCTSA) e della sua Centrale d'allarme cantonale (144). «Si concretizza in questo modo l'obiettivo di riunire sotto lo stesso tetto tutti gli enti cantonali attivi nelle situazioni di emergenza» si legge in una nota.

E proprio per il trasferimento del 144 da Lugano a Bellinzona, oggi il Consiglio di Stato ha approvato la richiesta di un credito di 158'000 franchi per le opere necessaria all'insediamento e anche per l'ampliamento della superficie a disposizione della polizia cantonale alla CECAL.

La FCTSA prenderà gli spazi lasciati liberi dalla direzione del comando del Corpo delle guardie di confine regione IV, che si è spostata a Lugano. E occuperà una superficie di circa 440 metri quadrati, mentre la superficie libera rimanente, pari a poco meno di 100 metri quadrati, verrà attribuita a servizi interni della polizia cantonale, per soddisfarne le accresciute esigenze logistiche.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO