Deposit - foto d'archivio
CANTONE
13.10.2020 - 09:290

Eventi: stoviglie monouso a confronto

Pubblicati i risultati di uno studio voluto dal Cantone sull’impatto ambientale (“ecobilancio”) delle stoviglie monouso

BELLINZONA - Soluzioni alternative alle stoviglie di plastica convenzionali (monouso), fino a oggi utilizzate in gran parte degli eventi. È questo l'obiettivo che si proponeva di raggiungere (e poi proporre) lo studio avviato dal Dipartimento del territorio (DT) in collaborazione con l’Azienda Cantonale dei Rifiuti. Il documento scientifico intende aiutare gli organizzatori di eventi a fare scelte sempre più ponderate e sostenibili.

Lo studio ha analizzato l’impatto ambientale di tre principali categorie di stoviglie utilizzate negli eventi di portata regionale:
· materiali monouso (plastiche convenzionali, di origine vegetale, biodegradabili);
· materiali riutilizzabili plastici (diverse tipologie di materie plastiche);
· materiali riutilizzabili convenzionali (ceramica, vetro e metallo).  

Il documento è consultabile al seguente indirizzo internet: www.ti.ch/rifiuti e www.ti.ch/sviluppo-sostenibile (“In primo piano”).

Questa evoluzione si armonizza peraltro con gli obiettivi sanciti dalla Confederazione nel piano di attuazione dell’Agenda 2030, nell’ottica di uno sviluppo più sostenibile e rispettoso delle risorse.            

Va infine ricordato che il Parlamento ticinese, con una decisione del 22 giugno 2020, ha accolto una mozione parlamentare richiedente l’introduzione del divieto di utilizzo di stoviglie di plastica monouso (non biodegradabili o riciclabili) a partire dal 1. gennaio 2023.

Allegati
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 07:09:50 | 91.208.130.87