tipress (archivio)
CANTONE
01.10.2020 - 10:010

Fiume Vedeggio, il punto sui lavori

L'opera, come noto, interessa un tratto di fiume di circa 15 chilometri

AGNO - L’Assemblea del Consorzio Sistemazione fiume Vedeggio da Camignolo alla foce è stata aggiornata sulla situazione attuale dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza del fiume Vedeggio, ed è stata pure informata sugli sviluppi futuri dell’opera che complessivamente interessa circa 15 km di fiume.

Attualmente è in costruzione il nuovo ponte di Via Industria a Taverne del costo di 2.4 milioni di franchi, che sarà terminato nel mese di marzo del 2021 e garantirà la sicurezza idraulica dell’importante zona industriale.

Nella serata la Delegazione consortile ha pure presentato il bilancio intermedio delle opere finora realizzate sulla base del progetto definitivo approvato dal Cantone.

Queste opere garantiscono la sicurezza idraulica e hanno valorizzato il corso d’acqua, migliorando nel contempo la fruibilità delle sponde con un chiaro beneficio per l’ambiente, rispettando i costi preventivati.

In coordinazione con i lavori del Consorzio sono state pure eseguite importanti opere di terzi.

La prosecuzione dei lavori è già in progettazione e deve conformarsi alle prescrizioni ambientali e alle nuove esigenze tecniche. Le opere da eseguire devono rispondere infatti alle nuove esigenze nel frattempo intervenute, includendo le necessità di risanamento, la riqualifica ambientale, il completamento di percorsi di mobilità lenta; questi accorgimenti valorizzano ulteriormente il corso d’acqua, favorendo la fruibilità degli argini dalla foce fino a Monteceneri e agevolando la manutenzione. Ciò comporta una seconda tappa di finanziamento di ca. 27 milioni di franchi che comprende anche le nuove esigenze non previste nel progetto iniziale (1998).

Infine sono ancora in corso gli approfondimenti tecnici e finanziari degli interventi in prossimità delle captazioni di acqua per uso potabile a Manno e Bioggio in collaborazione con le AIL. Su questo tratto lungo ca. 1.7 km, oltre a migliorare la sicurezza contro le piene, l’intervento deve proteggere la falda per assicurare la qualità dell’approvvigionamento idrico regionale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 03:09:42 | 91.208.130.87