tipress
CANTONE
17.07.2020 - 11:210

Il covid non ferma il Brunch in fattoria

Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento del primo agosto.

La popolazione e le famiglie possono così entrare in contatto diretto con le attività, la tradizione, le competenze e i prodotti del settore primario svizzero

LUGANO - Anche quest’anno, il 1° di agosto, si rinnova l’appuntamento con il “Brunch in fattoria”.

Da oltre un ventennio - ricorda la Sezione dell’agricoltura del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE)  -, le aziende agricole svizzere aprono le loro porte in occasione della Festa nazionale. Questo appuntamento è ormai diventato tradizionale e permette alla popolazione e alle famiglie di entrare in contatto diretto con le attività, la tradizione, le competenze e i prodotti del settore primario svizzero.

Come già confermato dagli stessi organizzatori, il “Brunch del 1° agosto” si potrà svolgere anche quest’anno, in conformità con le normative dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).  

In Ticino l’evento è organizzato grazie all’impegno e al coordinamento dell’Unione contadini ticinesi (UCT), a cui fa ogni anno seguito l’adesione convinta di molte aziende agricole. Sul sito www.brunch.ch si possono trovare molte informazioni utili a livello nazionale per sapere quali fattorie aderiscono, quali sono i loro programmi e i contatti per le riservazioni. Tutte le informazioni riguardanti il Ticino sono disponibili su www.agricoltore-ticinese.ch e su www.agriticino.ch.

L'evento - Il “Brunch in fattoria” permette di scoprire il territorio attraverso la genuinità dei suoi prodotti agroalimentari: una risorsa preziosa, frutto del connubio tra tradizione e saperi delle aziende del settore primario, che è importante valorizzare al meglio per generare interessanti e positive ricadute sul territorio.

In questo ambito ricordiamo l’impegno del Centro di competenze agroalimentari Ticino (CCAT) e l’organizzazione degli eventi Sapori e Saperi e Caseifici Aperti – promossi annualmente dalla Sezione dell’agricoltura della Divisione dell’economia, che attraverso le molte misure messe in campo nell’ambito della politica agricola cantonale e in collaborazione con i vari attori del settore si impegnano per creare le migliori condizioni quadro a favore delle aziende agricole ticinesi – e Cantine Aperte.

Il concorso - L’edizione 2020 del “Brunch del 1° agosto” è anche l’occasione per scattare foto originali per il concorso fotografico “Obiettivo Agricoltura”, che con il Brunch condivide l’obiettivo di avvicinare le famiglie al mondo dell’agricoltura, catturando i momenti più significativi e originali trascorsi a contatto con questo importante settore dell’economia cantonale.

La partecipazione è aperta a tutti, esclusi i professionisti della fotografia, e le immagini sono da inviare all’indirizzo di posta elettronica obiettivoagricoltura@ti.ch entro il 15 agosto 2020. Le immagini possono inoltre essere condivise su Facebook, taggando l’UCT, e su Instagram, utilizzando l’hashtag #obiettivoagricolturaticino. Il regolamento del concorso fotografico è consultabile alla pagina www.ti.ch/agricoltura.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-05 09:59:39 | 91.208.130.89